Capodanno, in piazza senza botti. Sono vietati dal Comune

Anche quest’anno è quasi giunto il Natale, ed inevitabilmente seguirà il capodanno. E la notizia riguarda proprio i festeggiamenti per l’arrivo dell’anno nuovo: niente botti per le piazze (e le strade ad esse limitrofe) del Comune di Ragusa, che decide quindi di schierarsi contro i consueti mortaretti, almeno nei luoghi di maggiore concentrazione di persone.
La decisione è stata resa nota tramite un’ordinanza voluta dal sindaco, la quale “vieta l’utilizzo di fuochi d’artificio, sparo di petardi, scoppio di mortaretti, razzi ed altri artifici pirotecnici nei giorni 31 Dicembre 2016 e 1 gennaio 2017 nelle piazze e nelle vie limitrofe ad esse del territorio comunale. Il divieto include i prodotti di libera vendita”. In tal modo l’amministrazione tenta di proteggere i luoghi potenzialmente più affollati per la notte di capodanno.
Chi violerà tale provvedimento potrà incorrere in multe che potranno andare dai 50 ai 500 euro.
Inoltre, il Comune ha reso note un insieme di indicazioni utili proprio per la sera dell’ultimo dell’anno: “non raccogliere eventuali artifici inesplosi, che dovessero rinvenirsi in strada; di acquistare prodotti esclusivamente presso rivenditori autorizzati, assicurandosi che siano muniti della dicitura attestante la possibilità di commercializzazione al pubblico, ricordando che solo ed esclusivamente gli artifici cosiddetti ‘declassificati’ sono da intendersi di libero commercio; di non affidare ai minori prodotti che, anche se non espressamente a loro vietati, richiedano una certa perizia nel loro impiego o comportino comunque un sia pur minimo livello di pericolo in caso di utilizzo maldestro; di accendere i botti in zone isolate e comunque a debita distanza da persone e animali, evitando tassativamente zone affollate per la presenza di feste, riunioni o per altri motivi e tutte le aree nelle quali le esplosioni dei prodotti pirotecnici potrebbero ingenerare incendi”.

di Carmelo Dipasquale22 Dic 2016 11:12