RESTAURO E MESSA IN SICUREZZA DELLA TORRE CAMPANARIA DELLA CHIESA ANIME SANTE DEL PURGATORIO I lavori, a buon punto di esecuzione, saranno ultimati entro l’anno

Sono in corso i lavori di restauro e messa in sicurezza della torre campanaria della chiesa Anime Sante Purgatorio, sita a Ragusa Ibla. Le opere fino ad oggi eseguite hanno riguardato una prima fase di preconsolidamento e consolidamento ed una seconda fase di pulitura. Nella prima fase, dopo l’eliminazione del materiale sconnesso prossimo al crollo, sono stati eseguiti interventi mirati alla messa in sicurezza della torre mediante l’utilizzo di catene in ferro poste in corrispondenza dei vari piani, l’utilizzo di resina epossidica e barre di vetroresina per il fissaggio delle mensole lapidee costituenti il cornicione e di tutti gli elementi distaccati, il consolidamento dei muri a ridosso della torre e la loro ricostruzione attraverso l’impiego dello stesso pietrame con il sistema del “cuci e scuci”, iniezioni di malta a base di calce idraulica naturale e successivo strato di intonaco con interposta rete in fibra di vetro. La seconda fase ha riguardato la pulitura, la rimozione di vegetazione spontanea e la disinfestazione degli elementi lapidei con l’applicazione di biocidi, polpa di cellulosa e microsabbiatura. E’ stata anche effettuata la rimozione e la scarificazione con vibroincisore o microscalpello dei giunti di allettamento inconsistenti e successiva stilatura con il riempimento delle cavità con polvere di pietra frantumata proveniente dallo stesso pietrame e resina.
I lavori ancora da effettuare riguardano interventi di protezione finale con l’uso di
prodotti idrorepellenti, silossani trasparenti, che non alterano la cromia originale e che rallentano il processo di deterioramento. Inoltre è prevista la revisione dell’impianto illuminotecnico con la sostituzione dei corpi illuminanti esistenti con un impianto a led che garantirà maggiore risparmio energetico, oltre che un maggiore effetto scenografico, come pure la restituzione del suono di tutte le campane e l’utilizzo di sistemi ad ultrasuoni per la dissuasione dei volatili.
L’ultimazione dell’opera è prevista entro la fine dell’anno. Ad eseguire l’intervento, finanziato con i fondi della L.R. 61/81, il cui progetto è stato redatto dagli architetti Laura Baragiola e Salvatore Missud, anche direttori dei lavori, l’ “Impresa Amica” di Amica Salvatore.
Un intervento – afferma il vicesindaco con delega ai Centri Storici, Massimo Iannucci – che riveste un’importanza centrale per diversi motivi. Innanzitutto la conservazione del patrimonio artistico esistente, elemento cardine dell’operato di questa amministrazione che fin dall’inizio del mandato si è impegnata su questo fronte con ottimi riscontri. Inoltre, i lavori di restauro della Torre Campanaria garantiranno un deciso miglioramento della fruizione da parte dei numerosi visitatori di Ragusa Ibla, contribuendo altresì al miglioramento dell’immagine e dell’interesse nei confronti di una zona, quella di piazza della Repubblica, finora non adeguatamente valorizzata e su cui l’amministrazione comunale sta operando mediante numerosi interventi, culturali e strutturali, al fine di sfruttare le enormi potenzialità artistiche ed architettoniche”.

di Redazione22 Ott 2015 14:10