Trasporti urbani. Il sindaco Abbate incontra Ast, sindacati e Anffas

La questione dei trasporti pubblici in città è stata al centro di tre incontri che il sindaco, Ignazio Abbate, ha tenuto a Palazzo San Domenico: Ast, sindacati e Anffas.
Con l’azienda siciliana trasporti sono stati affrontati i temi della corse urbane, sostanzialmente confermate nonostante un taglio del 30 per cento su scala regionale del chilometraggio riconosciuto. Discusso il problema degli studenti pendolari che mal conciliano le coincidenze per raggiungere i luoghi di residenza.
Si è convenuto che ci sarà una flessibilità nelle pause di attesa tra un corsa e l’altra in modo che gli studenti possano usufruire del servizio completo.
Il raggiungimento di questo obiettivo potrebbe essere facilitato dalla valutazione di individuare percorsi alternativi per i quali l’amministrazione si è dichiarata disponibile a renderli agibili.
Con Cgil,Cisl,Uil è stato affrontato il tema dell’efficienza di alcune corse, in termini di continuità e puntualità, come quelle che devono raggiungere il quartiere Dente per il quale sarà valutata la possibilità di attivare, su quel percorso, la circolare che fa capolinea a Modica Alta.
Per quanto riguarda il trasporto disabili il sindaco proporrà all’Ast la rivisitazione delle fermate da effettuare in pianori, per rendere migliori condizioni di operatività la piattaforma mobile del bus, e segnalate da apposite tabelle.

di Redazione22 Ott 2015 14:10