Finita l’avventura del barcone incagliato

>

Circa 400 migranti sono stati salvati dalla motovedetta della Capitaneria di Porto di Pozzallo che, con grandi difficoltà a causa del forte vento, è riuscita a trasportare a terra, senza incidenti, tutti gli occupanti di un barcone incagliato tra i frangiflutti della banchina L’operazione di salvataggio è iniziata nella tarda serata quando si è capito che, per le condizioni del mare, la piccola imbarcazione stracolma di migranti non sarebbe stata in grado di entrare autonomamente nel porto. I soccorsi sono stati subito allertati con squadre de vigili del fuoco a terra e la motovedetta della CP che ha dovuto effettuare diversi viaggi per trasbordare a terra , a piccoli gruppi, i migranti. Alla fine i 389 naufraghi sono stati rifocillati e sistemati nel palazzetto dello sport della cittadina iblea in attesa di indagini sulle loro condizioni sanitarie. Molto probabilmente verranno trasferiti in altra sede visto che l’hotspot nell’area portuale è agibile solo in parte dopo l’incendio dei mesi scorsi e occupa già una cinquantina di persone.

di Direttore10 Nov 2021 09:11