Elezioni 2016, tutti gli occhi su Virginia Raggi

La nottata dello scrutinio è appena trascorsa: mentre l’operazione dello spoglio segue in varie città italiane, sezione dopo sezione, è già possibile delineare un quadro di sentenze politiche che, agli occhi di tutto il mondo, non sono passate inosservate. Tutti sono concordi nell’affermare che quella di ieri è stata la giornata di Virginia Raggi e del M5S romano.

Amministrative 2016, il mondo parla di Roma e di Virginia Raggi

Qui Spagna. I cugini iberici hanno guardato con interesse alle elezioni italiane, date le tante similitudini e connessione esistenti da Roma a Madrid (prima fra tutte, la frammentarietà del panorama partitico). el paìs sulle ammininistrative 2016Per El País le notizie maggiormente rilevanti giungono dalla città capitolina, dove a far realmente rumore è l’exploit del M5S ai danni del Pd (“La candidata di Beppe Grillo infligge a Renzi una sconfitta a Roma”); poi c’è spazio per altre considerazioni: i buoni posizionamenti del Pd a Torino e Milano, cosa succederà ai ballottaggi (nessuno dei candidati ha superato il 50% dei voti a Roma, Milano, Napoli e Torino), l’agonia di Berlusconi e del centrodestra… L’altro grande giornale di Spagna, El Mundo, con meno enfasi commenta il risultato delle elezioni a Roma sostanzialmente sottolineando come il considerevole vantaggio di Virginia Raggi fosse facilmente preventivabile fin da prima dell’apertura dei seggi.

E dalla Francia… ancora Virginia Raggi ed il risultato romano occupano le cronache transalpine (ma non le prime pagine). Secondo Le Monde, il M5S “si può già proiettare verso una vittoria che verrà al termine del ballottaggio le figaro elezioni amministrative 2016che avverrà il 19 giugno”. Anche qui, considerazioni generali simili a quelle fatte in Spagna (ed anche in Italia, già in queste ore): la destra e il centrodestra, se in stato di disgiunzione non sono capaci di portare a casa alcun risultato, mentre sono state capaci di darsi delle chance in vista de ballottaggio, almeno a Napoli e Bologna, dove hanno fatto fronte comune. Sulla stessa scia le sentenze espresse da Le Figaro, ancora concentrato sulla Raggi, che sottolinea come la non appartenenza ideologico-politica del Movimento 5 Stelle sia la matrice dei successi fin ora ottenuti in cabina elettorale, in un’epoca pervasa da scetticismo verso i partiti tradizionali e populismo.

Very British. Elezioni amministrative italiane poco interessanti viste dall’oltremanica: nel Regno Unito, il primo turno elettorale per le comunali merita solo un trafiletto nella pagina “Esteri”. Anche in questo caso l’attenzione dei media è prevalentemente attratta dalla capitale e dal vantaggio pentastellato; così interpreta le notizie italiane il Guardian, che passa poi molto rapidamente a commentare anche gli altri risultati.

L’attenzione dei media internazionali è quindi monopolizzata dalle vicende romane e dal M5S che, almeno fino al 19 giugno, potrà dire di essersi quasi preso la capitale.

 

di Carmelo Dipasquale06 Giu 2016 11:06