Reati ciclo del cemento, per Legambiente Ragusa la provincia più virtuosa

La Sicilia è la quinta regione in Italia per reati legati al ciclo del cemento e, solo nel 2014, le forze dell’ordine hanno registrato 495 reati. Sono alcuni dei dati che emergono dall’ultimo rapporto Ecomafia di Legambiente, resi noti in occasione dell’arrivo di Goletta Verde a Palermo. Nel 2014 sono state 520 le persone denunciate, in tutta l’Isola, per reati legati al ciclo del cemento e 186 i sequestri effettuati dalle forze dell’ordine. La provincia a cui spetta il primato è Palermo, con 132 infrazioni accertate, 135 denunce e 52 sequestri. Segue Messina – 133 infrazioni, 112 denunce e 41 sequestri – e Catania – 82 infrazioni, 91 denunce e 30 sequestri. In fondo alla classifica Enna e Caltanissetta, con solo due infrazioni accertate, mentre Ragusa si configura come la provincia più virtuosa con nessun reato legato al ciclo del cemento.

di Redazione22 Lug 2015 20:07