Acate. I carabinieri identificano ed arrestano rumeno

Erano stati sorpresi meno di una settimana fa alla guida di una Opel Astra, priva della copertura assicurativa, e, sottoposti a perquisizione veicolare, venivano trovati in possesso di 7 taniche con residui di carburante, 2 coltelli, 2 martelli e 2 forbici per il cui possesso non erano in grado di fornire alcuna giustificazione.
Il conducente dell’autovettura, nonché proprietario della stessa, alla vista dei militari della Stazione di Acate si era repentinamente dato alla fuga nelle campagne circostanti, mentre gli altri due connazionali erano stati fermati e denunciati per porto ingiustificato di oggetti atti ad offendere e di chiavi e grimaldelli.
Gli accertamenti successivi sviluppati dai militari permettevano di identificare il conducente, che era scappato, era Gheorghe Adrian Nastasia, rumeno dell’84, bracciante agricolo, pluripregiudicato per reati contro il patrimonio. Nastasia, alla vista dei Carabinieri, era scappato perché già soggetto ad un provvedimento di condanna della Corte d’Assise di Catania, che lo aveva affidato ai servizi sociali e lo obbligava, inoltre, a rimanere in casa in determinate ore del giorno. A seguito della segnalazione dei Carabinieri il magistrato ha sospeso la precedente condanna ordinando la sua immediata cattura ed accompagnamento in un istituto detentivo.

di Rosario Distefano11 Feb 2014 17:02