Troppo caldo: si chiede un piano dell’Asp per gli anziani

>

L’Anteas Ragusa, alla luce delle temperature elevate con cui le persone più fragili, anche del territorio provinciale, saranno costrette a confrontarsi nei prossimi giorni (già in queste ore invero), stando, almeno, a prendere atto delle previsioni meteo, chiede all’Asp di attivare, come negli anni scorsi, la campagna sui corretti stili di vita e comportamenti per la prevenzione dei colpi di calore. “E’ necessario – sottolinea il presidente Anteas, Rocco Schininà – che ci si possa godere l’estate in sicurezza, soprattutto gli anziani. Ritenendo valido il piano operativo attivato lo scorso anno in questo periodo, attraverso una rete di collaborazione di tutti i servizi sanitari e le strutture distrettuali dell’azienda sanitaria provinciale, si chiede di rinnovare l’entrata in funzione del suddetto piano e di fare in modo che lo stesso, rivolto principalmente alla popolazione degli anziani, soprattutto se malati cronici, cardiopatici e diabetici, possa di nuovo trovare attuazione. Ricordiamo, altresì, che tempo addietro i vigili del fuoco avevano messo a disposizione alcuni dei propri locali, all’interno del comando provinciale, per gli anziani che non avevano la possibilità di essere dotati di spazi adeguatamente refrigerati. Tutto ciò allo scopo di fornire sostegno agli stessi, naturalmente nel pieno rispetto delle normative antiCovid. Si rende necessario, nei prossimi giorni, un’attenzione supplementare riguardo a questo aspetto, nella nostra città e nelle altre della provincia. E’ opportuno venire incontro in maniera adeguata a chi potrebbe averne bisogno alla luce dell’eccezionale ondata di caldo che ci troveremo a dovere subire”.

di Direttore22 Giu 2021 09:06