Chiudere tutto finché si è in tempo!

Nel corso del consiglio comunale (in videoconferenza) di martedì 10 novembre, il gruppo consiliare del Pd ha sottolineato l’urgenza di chiudere tutto quello che è possibile per evitare assembramenti, alla luce della preoccupante situazione contagi a Ragusa. “Non possiamo rischiare che il sistema sanitario arrivi al collasso. Bisogna fermarsi prima. Pertanto è indispensabile che il sindaco adotti tutte le prerogative che gli sono state fornite dal governo nazionale e da quello regionale per chiudere tutto quello che è possibile chiudere in città allo scopo di evitare ulteriori occasioni di assembramenti. Meglio rischiare di essere impopolari adesso che fare i conti, dopo, con un quadro tragico della situazione che poi sarebbe difficile da recuperare. Il virus è una brutta bestia, solo con unità di intenti e rispettando le regole possiamo fermarlo. Ai ragusani raccomandiamo di attenersi alle disposizioni anti-contagio“. Questo l’appello del Pd Ragusa, dopo avere preso atto delle dichiarazioni dell’assessore alla Sanità Luigi Rabito, primario di Rianimazione all’ospedale Giovanni Paolo II, attraverso cui è stata delineata la gravità del momento. 

di Stefano Ferrera11 Nov 2020 13:11