La Passalacqua inizia con il raduno al PalaMinardi

Caldo da serra dentro il PalaMinardi, parquet “invaso”, sorrisi, abbracci, la tradizionale atmosfera rilassata da primo giorno di scuola, tifosi ansiosi di rivedere l’oggetto della loro passione sportiva, i complimenti sentiti a Ninni Gebbia e alle due “verdi” Stroscio e Savatteri per i recenti per i titoli europe. L’apertura, in teoria riservata solo alle atlete ma in effetti “allargata”,  è, come di dovere, segnata dalle parole del presidente Davide Passalacqua, del vice presidente Licitra e di coach Gianni Recupido, che hanno salutato con apprezzabile brevità il gruppo biancoverde, dando il benvenute o il bentornate alle protagoniste della nuova, fantastica avventura in A1.  Poi qualche battuta, le tante (giocatrice per giocatrice, il gruppo e la “famiglia” al completo) foto di rito, Angela Gianolla all’esordio come  componente lo staff tecnico,  gli applausi della tifoseria e la prima presa di contatto  delle “nuove” con quello che sarà il loro palcoscenico e il loro pubblico. Tra abbronzature da premio (coach Recupido non lo batte nessuno), le tre straniere più Nicole Romeo assenti,  e la  messa a punto degli ultimi dettagli prima del via alla preparazione. In allegria e senza forzare, come è giusto quando non è ancora il momento di cominciare a sudare. Che verrà, prestissimo: e sarà tutta un’altra storia. Intanto, auguri.

di Gianni Papa26 Ago 2019 21:08