Modica, vandalismo al quartiere San Paolo: protesta del M5S

Protestano i residenti del quartiere San Paolo a Modica, oggetto di continui atti di vandalismo; alla voce dei cittadini si è aggiunta anche quella degli attivisti del M5S Modica.

Nella notte tra sabato e domenica scorsi alcuni vandali, non ancora identificati, hanno depositato all’ingresso di via Scribano numerose bottiglie di alcolici e altri rifiuti, il tutto accompagnato da urla e schiamazzi fino a tarda notte. Nella nota del M5S modicano, la presa di posizione dei pentasetllati in merito a questo delicato argomento: “con forza il M5S Modica denuncia al sindaco e alle autorità una simile situazione che oltre al gesto di inciviltà è anche fonte di pericolo per i numerosi residenti, tra cui molti bambini, laddove i contenitori di vetro fossero andati in frantumi, come già successo altre volte”.

Ma la protesta del Movimento, nella fattispecie riguarda l’efficacia della videosorveglianza, che pare non dare nessuna soddisfazione sotto il profilo della sicurezza: “ricordiamo che il quartiere San Paolo è provvisto della videosorveglianza tanto cara a questa amministrazione. Ci chiediamo allora se sia tollerabile un simile comportamento a pochi passi da corso Umberto. Ci chiediamo se sia tollerabile una simile situazione, consapevoli dell’inizio della stagione turistica e dei numerosi turisti che visiteranno anche quel quartiere”.

Una polemica dunque, sull’efficacia dei metodi, oltre che contro le azioni vandaliche con cui è stata colpita la zona.

di Carmelo Dipasquale15 Mar 2016 15:03