Il futuro del Corfilac. I lavoratori incontrano la deputazione iblea per provare a trovare una soluzione

Si è tenuto oggi presso la sede del CoRFiLaC di Ragusa l’incontro tra i dipendenti del Consorzio e la deputazione iblea all’Ars, come da invito diramato dalle OO.SS. giorno 14 marzo u.s..
All’iniziativa hanno preso parte l’On.Le Giuseppe Di Giacomo e l’On.le Orazio Ragusa. Presenti le rappresentanze provinciali delle tre sigle sindacali e le RSA.
I lavoratori del Consorzio hanno esplicitato i termini della gravissima situazione generatasi a valle delle scelte dell’ultima legge finanziaria regionale, la quale ha AZZERATO il contributo annualmente destinato al CoRFiLaC dal Socio Regione.
Tale scelta determina l’impossibilità per l’Ente di proseguire le attività nel 2016 e determinerà, salvo inversioni di rotta tempestive, la messa in liquidazione del medesimo, lo stop alle attività di ricerca e certificazione delle DOP Ragusano e Pecorino Siciliano e il licenziamento del personale.
L’avere fatto confluire le somme, peraltro individuate come potenzialmente disponibili per il Consorzio, nel “contenitore” unico delle somme da assegnare ad enti ed associazioni a seguito di bandi pubblici, impedisce agli attuali amministratori dell’Ente l’approvazione del Bilancio consortile e l’assunzione di impegni di spesa – poiché lascia del tutto incerto tanto nel “se” che nel “quantum” – l’importo delle somme assegnate utili a garantire, d’ora in avanti, tutte le attività, incluso la totalità degli stipendi (peraltro non corrisposti ai lavoratori dal mese di Novembre 2015) .
Tanto l’On.le Di Giacomo che l’On.le Ragusa hanno convenuto sulla gravità della situazione, generatasi nel parossismo dell’approvazione di una legge finanziaria regionale “lacrime e sangue”, ma non hanno mancato di lanciare il messaggio positivo di un possibile accordo di salvaguardia, da ricercarsi, a tutela del territorio e del capitale umano e professionale rappresentato da tutti i lavoratori, tra tutte le forze politiche presenti in ARS.
L’Assessore Regionale all’Agricoltura, investito della questione dalla Presidenza dell’Ente, ha convocato i Soci (Comune di Ragusa e Università di Catania, in primis) per giorno 04 Aprile 2016.
I lavoratori del Consorzio auspicano che la volontà di tutti gli attuali Soci dell’Ente converga, in quella sede, in maniera univoca e forte, SULL’OPPORTUNITÀ’ DI MANTENERE INTATTO, E AI PIÙ ALTI LIVELLI DI OPERATIVITÀ’, IL “PRESIDIO” CORFILAC, da oltre venti anni presente sul territorio ibleo e regionale, a salvaguardia e supporto dell’eccellenza delle produzioni zootecniche e lattiero- casearie siciliane.

di Rosario Distefano24 Mar 2016 17:03