Moscato inaugura la campagna elettorale. La Rosa: “La città di Vittoria ha espresso il desiderio di cambiare”

Un pienone. Oltre le aspettative. La presentazione, ieri sera, del movimento “Sviluppo Ibleo”, in vista delle amministrative di Vittoria, è stata un successo in termini di presenze. Oltre ai candidati al Consiglio comunale, c’era, naturalmente, il candidato sindaco della coalizione, Giovanni Moscato. Gli interventi del segretario provinciale del movimento, Raffale Migliorisi, e del componente del direttivo, Giuseppe Mamo, hanno aperto i lavori, illustrando le ragioni dell’impegno politico di un movimento che, operativo da dieci anni, è pronto, in occasione delle prossime consultazioni elettorali, a compiere il salto di qualità. “Perché Vittoria – hanno detto sia Migliorisi sia Mamo – ha bisogno di cambiare. Chiunque abbia assistito all’evento politico di ieri sera ha ben compreso quali sono le ragioni che ci impegnano a dare il massimo per la nostra città. Nessuno di noi ha mai amministrato questa città e non ci può essere addossata alcun tipo di responsabilità per lo sfascio che Vittoria sta vivendo. Siamo cittadini, lavoratori, professionisti, persone semplici, che hanno deciso di sbracciarsi e vogliono impegnarsi in prima linea per dare una speranza ai propri figli”. Il fondatore del movimento, Andrea La Rosa, davanti a una sala pienissima, ha messo in evidenza la grande voglia di cambiare nutrita dai vittoriesi. “Ieri sera – spiega La Rosa – eravamo in tanti, giovani e meno giovani, uomini, donne, vittoriesi con grande voglia di potere contare su una chance. Donne e uomini che non hanno mai fatto politica. Tutti con la passione e lo sguardo limpido di chi è felice di sentirsi parte di un progetto costruito da un forte patto generazionale voluto dalla città, dal territorio. Sì, ieri sera ho percepito che tutti gli amici, i militanti, i simpatizzanti di Sviluppo Ibleo siamo una grande comunità politica e umana. Coraggiosa, orgogliosa di quanto fatto in questi anni, piena di speranza e che guarda al futuro. Ieri sera abbiamo respirato il vento fresco delle cose vere. È stato bellissimo. Chi ha partecipato mi ha regalato una fortissima emozione: la fiducia, la speranza, la passione civica, l’affetto verso gli ideali che perseguiamo”. A concludere gli interventi il candidato sindaco della coalizione costruita attorno al progetto “Se la ami la cambi”, un progetto che, come ha spiegato lo stesso Moscato, giorno dopo giorno sta conquistando sempre più consensi. “Mentre gli altri – ha detto – perdono pezzi o si dividono, noi siamo gli unici ad aggregare grazie ad un progetto pulito e innovativo che va al di là dei simboli di partito. Ho un sogno, quello di rendere di nuovo grande questa città e di ridare speranza alle future generazioni. Chi ha amministrato ha già fallito. Adesso spetta ad una nuova classe dirigente forte delle proprie idee, dei propri progetti. Noi stiamo dalla parte dei vittoriesi che vivono in bilico fra dignità e rassegnazione e non certamente di chi va dietro le gonne del potere per ottenere qualche prebenda o qualche misero incarico. Noi stiamo dalla parte della gente che nonostante la crisi non molla un centimetro e non certamente dalla parte di chi ha speso milioni di euro per organizzare tornei di calcio in spiaggia. Noi stiamo dalla parte della meritocrazia e non certamente di chi dà incarichi a figli di assessori. Ecco la differenza tra noi e chi amministra. La gente lo sa e noi siamo consapevoli di essere già oggi maggioranza in città”.

di Redazione29 Feb 2016 15:02