Tra 9 mesi l’ospedale Giovanni Paolo II verrà inaugurato

La Direzione dell’Asp ha illustrato, in conferenza stampa, alla presenza delle Autorità di Ragusa, il rappresentante del sindaco dott. Toti Scifo e il deputato on.le Nello Dipasquale, lo stato di avanzamento del percorso di completamento del Nuovo Ospedale di Ragusa.
Grazie al finanziamento supplementare di 8 milioni di euro da parte dell’Assessorato, ricevuto il 30 aprile 2015, in cui l’onorevole è stato parte attiva, il lavoro è stato affidato e consegnato il 23 settembre 2015 alla ditta aggiudicataria, che dovrà completarlo entro il termine massimo di 273 giorni, in pratica circa nove mesi.

La Direzione attende, sperabilmente entro il 10 ottobre, il pronunciamento dei Vigili del Fuoco sul piano complessivo di sicurezza dell’intero manufatto. Dopo questo passaggio potrà essere bandita la gara relativa agli ultimi interventi edilizi in alcuni reparti. Anche per questo intervento il tempo di esecuzione non potrà essere superiore a 120 giorni, con un completamento stimabile entro giugno 2016.

Sono in corso i lavori di completamento della installazione delle apparecchiature della nuova struttura di Medicina Nucleare (gamma camere e TAC-PET), già presenti nei locali del Nuovo Ospedale grazie alla procedura di acquisto – con fondi PO-FESR da finanziamento europeo – che l’Azienda riesce quindi a completare nei tempi di legge.

Sono iniziati, oggi, i lavori di trivellazione dei nuovi pozzi che renderanno l’ospedale autonomo per la fornitura di acqua potabile.
In collaborazione con il Dipartimento della Forestale di Ragusa sono i corso i lavori di preparazione del terreno per il posizionamento a dimora, nei mesi invernali, di centinaia di nuove piante.

Nel frattempo sono già stati avviati, a cura del Provveditorato – sotto la supervisione della Direzione Amministrativa – i percorsi di gara per l’acquisizione di attrezzature e arredi, così da essere essi immediatamente disponibili alla consegna dei locali.

La Direzione Sanitaria ha completato il lavoro di identificazione dei reparti e dei percorsi assistenziali del Nuovo Ospedale. Il dettaglio dei reparti è fornito in allegato.

La Direzione è grata ai tecnici aziendali, guidati dall’Ing. Lorenzo Aprile, alla Dr.ssa Cecilia Leone, R.U.P. delle procedure per la acquisizione di attrezzature ed arredi, nonché a tutti gli uffici che stanno lavorando intensamente per giungere alla apertura del Nuovo Ospedale di Ragusa, che coronerà il sistema aziendale migliorando vistosamente la qualità tecnica e la recettività delle strutture ospedaliere aziendali.

In coda alla presentazione da parte dell’Ing. Aprile, del Direttore Amministrativo Dr.ssa Elvira Amata e del Direttore Sanitario Dr. Giuseppe Drago, si è svolto un ampio dibattito in cui i rappresentati dei media hanno chiesto anche chiarimenti in merito al percorso dell’Atto Aziendale e della Dotazione organica di recentissima approvazione. Il Direttore Generale, Dr. Maurizio Aricò, ha annunciato la trasmissione dei due atti all’Assessorato Regionale della Salute.
Ha inoltre ricordato che l’Atto Aziendale è stato approvato in Conferenza da 10 dei 12 Sindaci della provincia nella seduta del 25 settembre u.s.; in particolare sono state accolte nel provvedimento le uniche due proposte fatte all’unanimità da tutti i Sindaci (relative alla scelta di mantenere il Dipartimento di Oncologia e la S.C. di Assistenza Farmaceutica Territoriale).
Il documento trasmesso alla Regione contiene – come richiesto – la specifica delle Strutture complesse e semplici dipartimentali. La specifica delle Strutture semplici viene deliberata oggi e trasmessa separatamente alle parti interessate. La Direzione Aziendale è lieta di potere offrire con questo Atto oltre 600 posti di lavoro a tempo indeterminato, di cui ben 253 completamente nuovi, che permetteranno di aumentare la qualità della assistenza in tutte le aree sanitarie, ma specialmente nel polo di Ragusa, ove si concentreranno la maggioranza dei nuovi posti di lavoro.

di Redazione29 Set 2015 11:09