Il comune non rinuncia: attenti alle multine!

Le strisce blu sono ancora d’attualità. Infatti dopo la decisione dell’amministrazione di annullare l’aumento del costo dell’ora per parcheggio in città, nell’euforia del momento, ci siamo però dimenticati dalla cosa più grave e cioè della eventuale sanzione in caso di superamento del tempo o mancata esposizione del ticket. Sulla questione interviene anche il PD con i consiglieri comunali Dasta e Massari. ” Riteniamo inopportuno equiparare la tariffa delle strisce blu con la tariffa dei parcheggi coperti, visto che offrono dei servizi completamente diversi,
e riteniamo altresì errata la delibera in questione, dove prevede che il
protrarsi della sosta oltre il limite indicato nel biglietto del ticket per
il pagamento venga sanzionato a norma dell’art. 7 comma 15 del codice della
strada per cui se si tratta di sosta limitata o regolamentata, la sanzione
amministrativa che verrà contestata sarà una vera e propria multa che
varierà da euro 25 a euro 99 e la sanzione stessa sarà applicata per ogni
periodo per il quale si protrae la violazione cioè invece di pagare l’ora
aggiuntiva verrà emessa una vera e propria multa.
Come Partito Democratico chiediamo che anche questa parte della delibera
venga modificata, riportando il tutto allo staus quo antea, cioè alla
semplice ma efficace “multina” da pagare presso la società che gestisce
l’appalto. A tutto questo una proposta ci preme da girare all’amministrazione: invece di aumentare le tariffe delle strisce blu si potrebbe valutare la
possibilità, come più volte richiesto dai residenti stessi, anche in
occasione del primo forum sul centro storico, di, o aumentare gli stalli di
sosta con le strisce gialle destinate ai residenti appunto o aumentare i
pass a loro destinati.
Sicuramente sarebbe un ulteriore incentivo per chi vive o vuole venire a
vivere in centro e di contro permetterebbe l’utilizzo maggiore dei parcheggi
coperti.
Sarebbe un altro punto a favore di un centro storico ormai vuoto e
ghettizzato che aspetta con ansia l’approvazione e l’esecuzione del piano
particolareggiato del centro storico, strumento necessario per far rivivere
il cuore della nostra città.
Concordiamo completamente con i consiglieri del PD. L’automobilista è già abbastanza spremuto per aggiungere questo balzello comunale. Sarebbe poi esecrabile se si venisse a sapere che parte della multa emessa dall’Apcoa, avrebbero il titolo per fare le multe del CS?, finisse nelle tasche della stessa società. In questo caso chi ci toglierebbe dalla mente che l’operatore sarebbe interessato ad agire di conseguenza. Insomma vogliamo subito sapere cosa ne pensa l’amministrazione. E’ stata una mera dimenticanza o c’è chi fa il furbo!.

di Direttore09 Gen 2014 13:01

Privacy Preference Center