Per non buttare il cibo

foof sharingNasce a Ragusa la piattaforma digitale contro lo spreco. Nasce il sito web del FOOD SHARING (www.foodsharingragusa.blogspot.it), un processo innovativo che coniuga lotta allo spreco e lotta alla povertà. Il metodo è semplice, si dona agli altri il cibo, ancora perfettamente commestibile, invece di gettarlo nella spazzatura. Si condivide con gli altri il cibo che non si riesce a consumare, magari perché invenduto, prodotto o acquistato in eccesso, purché sia ancora buono e perfettamente commestibile. Il tutto in modo facile e gratuito, sfruttando le potenzialità della rete, con un semplice click. Nato in Germania su iniziativa di Valentin Thum e Stefan Kreutzberg , il Food Sharing sta diventando un fenomeno sempre più diffuso in rete. La novità del Food Sharing è proprio quella di utilizzare la piattaforma digitale come luogo fisico di scambio tra soggetti che hanno delle eccedenze alimentari e soggetti disposti a consumarle. L’iniziativa è aperta ai privati ma mira a coinvolgere anche grande distribuzione, ristoratori e produttori agricoli che possono trovare, nella piattaforma, una valida alternativa alla pattumiera. Foodsharing fa diventare il cittadino l’asse della bilancia, spostando il peso della responsabilità della lotta allo spreco dalle istituzioni locali al singolo. Come funziona il foodsharing? Basta registrarsi sul sito (www.foodsharingragusa.blogspot.it). Tutti possono farlo liberamente, negozi di alimentari, supermercati, bar, ristoranti, panifici, produttori agricoli, associazioni di volontariato, Onlus e semplici cittadini . Una volta iscritti al sito, donatori e beneficiari potranno mettersi in contatto attraverso un sistema di messaggistica interna per concordare le modalità di consegna/ritiro. In cambio di nulla. Il servizio infatti non prevede una registrazione a pagamento e il cibo è scambiato gratuitamente. Iscrivendosi al sito, ogni ragusano potrà finalmente trovare un’alternativa alla pattumiera e postare la propria offerta di cibo – anche minima – e la data di scadenza.

COME PARTECIPARE

Chiunque voglia donare cibo in eccedenza (privato cittadino, produttore agricolo, ristoratore, piccola e grande distribuzione, etc..) o semplicemente condividere ciò che si ha nella propria dispensa e che non si riesce a consumare, è necessario che si registri in questo sito (www.foodsharingragusa.blogspot.it) inviando una mail all’indirizzo foodsharingragusa@gmail.com. Successivamente potrà offrire liberamente i prodotti a disposizione inviando una mail all’indirizzo foodsharingragusa@gmail.com. Provvederemo noi a pubblicare le varie offerte nella sezione NEWS, nella Home Page del sito. Tutte le disponibilità sono prenotabili da qualsiasi utente (privato, Onlus, associazioni di volontariato, organizzazione o ente di assistenza sociale in genere) che vorrà registrarsi inviandoci una mail all’indirizzo foodsharingragusa@gmail.com ed inserendo un commento sotto il post d’interesse per concordare con il donatore le modalità di ritiro.

Invitiamo la cittadinanza a partecipare in massa al progetto. Basta poco per farlo, è sufficiente registrarsi nel sito (www.foodsharingragusa.blogspot.it) e cominciare a postare le proprie eccedenze alimentari.

Condividere è meglio che sprecare, basta un semplice click!

di Redazione29 Set 2013 19:09