Muos al TAR

no muos a RomaÈ stata fissata per il 10 maggio davanti al Tar di Palermo l’udienza in camera di Consiglio per discutere il ricorso presentato contro il provvedimento di revocadell’autorizzazione a realizzare l’impianto Muos da parte dalla Regione siciliana.

Il ricorrente, Ministero della Difesa, ha depositato ben 59 documenti il 20 e il 24 aprile. “Resistente” sono l’assesorato all’ambiente della Regione siciliana, la Giunta regionale ed il Presidente della regione siciliana pro-tempore. Non è stato ancora designato il magistrato che dovrà decidere il ricorso.

Il Ministero della Difesa chiede un risarcimento del danni provocato dalla revoca dell’autorizzazione.

L’udienza davanti al Tar si svolgerà, quindi, ben prima che l’Istituto superiore di Sanità completi lo studio sull’impatto del Muos. All’ISS hanno attendono ancora di ricevere i dati sugli impianti in funzione, ma contano ”se arriveranno entro la prima decade di maggio”di concludere lo studio entro il 31 maggio.

Intanto, il Gip di Caltagirone non ha convalidato l’arresto di Salvatore Vaccaro, di 60 anni, di Palermo, e Nicola Arboscelli, di 38 anni, di Piazza Armerina, coloro che sono saliti sui tralicci del Muos di Niscemi.

di Redazione25 Apr 2013 21:04