Risultati elettorali, Castilletti (Lab 2.0): “Dai pentastellati iblei evidente scollamento dalla realtà”

“I grillini ragusani si comportano come se il risultato elettorale nazionale fosse tutto merito loro, quando così non è e non può essere”. Lo dichiara il presidente del Laboratorio politico 2.0, Claudio Castilletti.
“A dirla tutta – aggiunge – dobbiamo registrare uno scollamento totale dalla realtà: bisogna imparare a distinguere gli appuntamenti elettorali. Una cosa sono le elezioni amministrative, tutt’altra storia sono le regionali, pianeta a parte le nazionali. Il voto che domenica ha incoronato il M5S come primo partito d’Italia è manifestazione di un sentimento antisistema che se da una parte punisce i partiti tradizionali, il Pd in particolare, dall’altra non promuove assolutamente le espressioni locali dello stesso movimento. Per farla breve, non è affatto detto che chi ha votato per i pentastellati al governo nazionale lo ha fatto perché “convinto” dalle argomentazioni grilline, né tantomeno dalla qualità dell’amministrazione locale. Anzi, stando a ciò che si legge per i social network (termometro politico prediletto dei grillini), se in tanti hanno votato in questo modo per le politiche gli stessi non sono per niente pronti a rifarlo per le amministrative. Sono numerosissime le persone che si sono amaramente pentite di aver votato per l’amministrazione in carica. Ulteriore prova della pessima fama dell’amministrazione locale è data dall’assenza di sue espressioni in questa competizione. Il fatto che nessun esponente dell’amministrazione Piccitto è stato scelto per correre alle nazionali, secondo noi è un’ulteriore dimostrazione della mancanza di meriti”.
“Per adesso gongolino pure – dichiara ancora Castilletti – ma arrivare ad attribuirsi meriti per un successo che, semmai, deriva da demeriti altrui rivela un’arroganza cronica solitamente poco apprezzata. I grillini hanno sbancato nel Meridione per pura protesta causata da un grosso disagio sociale… Tuttavia non governano in tutto il Sud. Anzi, dove governano lasciano macerie e i ragusani risponderanno”.
“Per quanto riguarda, invece, la definizione delle critiche da parte delle opposizioni come ‘sterili’ e l’affermare che consegnare la città ad altre forze politiche vorrebbe dire azzerare i progressi fatti – conclude Castilletti – mi permetto di sottolineare che le opposizioni rappresentano cittadini e consegnano alle amministrazioni istanze che chi governa avrebbe il dovere di ascoltare. Non aggiungo nulla sui progressi perché, davvero, prima bisognerebbe riuscire a trovarne da qualche parte”.

di Redazione09 Mar 2018 11:03