Elezioni Santa Croce, Gianni Di Bari presenta la sua squadra

La competizione elettorale entra sempre più nel vivo: a meno di un mese dal voto, le squadre si presentano in campo con le proprie formazioni ufficiali. E ieri sera, Gianni Di Bari (candidato sindaco per la lista #ilpaesedelsole) ha riunito una gran parte dei suoi sostenitori per presentare i nomi che lo accompagneranno nella sua iniziativa politica.

Sostenitori che, per loro parte, hanno raccolto con entusiasmo l’invito di Di Bari, riempiendo totalmente il ristorante “Stasera Pago Io”, tanto da causare un leggero ritardo sull’inizio prefissato per l’evento. Presente all’evento anche l’attuale sindaco di Santa Croce, Franca Iurato, pronta a dare il suo sostegno al candidato della lista, individuato come l’opportunità di dare continuità ai lavori della sua amministrazione.

Dodici nomi per rendere esplicito l’obiettivo di questo progetto: tra esperienze politiche di lunga data per il panorama camarinense e primissime candidature, il progetto di Di Bari punta ad un mix di comprovata esperienza sul campo e nuove e forti motivazioni, sottolineando ancora come alla base del progetto politico #ilpaesedelsole vi sia la volontà di coniugare l’impegno di più generazioni. Sarà lo stesso Di Bari a ricordarlo nel corso della serata: “credo di poter coniugare quelle che sono le forze dei giovani, la loro energia innovativa, con l’esperienza dei più anziani, la forza della tradizione, da mantenere sempre viva”.

La Squadra di Gianni Di Bari

I dodici candidati per il Consiglio Comunale si sono avvicendati al microfono per poter brevemente presentarsi ai presenti e per ribadire le motivazioni che hanno portato a sposare la causa di Di Bari. Ecco la rosa completa dei candidati consiglieri: Giuseppe Cascone, Francesco Corallo, Lucia Cuciti, Guglielmo Di Marco, Giovanni Dipasquale, Antonio Distefano, Mariagiovanna Fanelli, Debora Garofalo, Giovanni Lami, Claudia Micciché, Giuseppe Ochipinti, Guglielmo Occhipinti. A questi, vanno aggiunti i nomi di Giansalvo Allù e Marianna Cuciti, entrambi pronti a riprendere i ruoli di assessori.

Poi è arrivato il turno di Di Bari. Il candidato parla a briglie sciolte, sulle idee, sul programma, sul suo progetto politico: “questo nostro paese ha tante risorse, tante potenzialità latenti che non emergono, ma che ci sono e sono sotto gli occhi di tutti. Cercherò di migliorare la qualità della vita di questo nostro paese, sfruttando quelle che sono le nostre risorse, mettendo a fuoco quello che il nostro impegno e la nostra volontà”. Ed agli avversari che insistono sulla necessità di “revitalizzare” il paese, Di Bari risponde che “il paese non è morto. Siamo morti se non crediamo nel sociale, nella solidarietà”, motivando ancora una volta la sua volontà d’impegnarsi per il benessere dei santacrocesi.

E poi, parole di fiducia per la sua squadra: “i candidati consiglieri, che io conosco personalmente per fede, per stima, per competenza e correttezza, non tradiranno mai cambiando banco: ne sono certo e sicuro! Non si può amministrare con un pugnale puntato alle spalle”.

Sulle note finali della serata, c’è stato il tempo per un piacevole fuori programma, con l’arrivo della senatrice Venera Padua, presente per ribadire la fiducia riposta in Di Bari e nel progetto da lui capitanato.

 

di Carmelo Dipasquale12 Mag 2017 13:05