A Catania, seconda vittoria di fila per la Pallamano Ragusa,

hdbl2La Pallamano Ragusa aggiunge il successo (22-19) ottenuto sul campo, molto difficile, della Risurrezione Catania alla vittoria interna della prima di campionato, confermando di essere in grado di battersi alla pari con qualsiasi avversario. Come contro il Mascalucia è stata una gara sofferta ed incerta fino in fondo, con un primo tempo in cui soltanto nelle fasi conclusive i ragusani sono riusciti a portarsi in vantaggio di misura (12-11). Determinante la forte accelerazione impressa al ritmo nella ripresa, quando il sette di coach Danilo Scalone ha migliorato il rendimento delle azioni offensive e, soprattutto, ha blindato la sua porta grazie alle grandi parate di Javier Carlos Anzaldo, imbattibile anche su rigore. hdbljcanzaldoSupportata dalla sicurezza in difesa, la squadra ha creatoe sfruttato le occasioni per il break, assicurandosi un vantaggio ridotto ma sufficiente a condurre in porto un successo indiscutibilmente meritato, ottenuto nonostante ben sette espulsioni a tempo ed un rosso. Il presidente Salvatore Girasa è soddisfatto ma invita a non esaltarsi troppo. “Era importante vincere e lo abbiamo fatto, ma pur riconoscendo le nostre potenzialità, non dobbiamo farci prendere dall’entusiasmo dimenticando c’è ancora tanto da lavorare per evitare pause e cali di rendimento durante la gara. Diamo alle due vittorie il significato più giusto: una spinta in più per continuare ad allenarci con ancora più impegno e passione. Prossimo impegno, domenica 8 novembre (ore 16) al PalaColor con il San Cataldo.

di Gianni Papa03 Nov 2015 15:11