Violati i diritti dei bimbi disabili. Il Garante dei diritti dell’Infanzia del Comune di Comiso plaude alla manifestazione in programma

Il Garante dei diritti dell’Infanzia e dell’Adolescenza del Comune di Comiso, dr. Calogero Termini, esprime la propria solidarietà alla manifestazione organizzata dalle Associazioni che tutelano i diritti dei bambini e dei ragazzi disabili per sollecitare l’attivazione del trasporto scolastico e dell’assistenza igienica durante le ore di scuola. Il Garante fa presente che la Convenzione ONU sui diritti dell’infanzia, ratificata dallo Stato Italiano, stabilisce, all’art.23, che ‘il bambino che ha problemi mentali o fisici ha diritto di vivere come gli altri bambini e assieme a loro e diritto di andare a scuola’ e all’art.28 che ‘il bambino ha diritto all’istruzione’. Il fatto che ancora oggi, dopo ben quindici giorni dall’inizio delle attività scolastiche, i bambini con disabilità vengono privati di tali diritti costituisce una palese violazione alla Convenzione ONU. Il Garante, pertanto, sollecita le istituzioni che hanno il dovere di garantire tali diritti a provvedere con estrema urgenza alla soluzione del grave problema.

di Redazione01 Ott 2015 19:10