LA CONFERENZA DEI CAPIGRUPPO CONSILIARI APPROVA ALLA UNANIMITA’ UN DOCUMENTO RELATIVAMENTE AL PIANO AZIENDALE DELL’ASP 7

La conferenza dei capigruppo convocata con urgenza ieri pomeriggio dal Presidente del Consiglio Comunale, Giovanni Iacono per discutere sul piano aziendale presentato dai vertici dell’ASP7, dopo ampia ed approfondita discussione, ha approvato alla unanimità il documento di seguito riportato che è stato trasmesso al Sindaco Federico Piccitto , nella sua qualità di presidente della Conferenza dei sindaci ed al Direttore generale dell’ASP7.

La conferenza dei Capigruppo Consiliari del Comune di Ragusa riunitasi, in seduta straordinaria , su convocazione del Presidente del Consiglio Comunale per discutere della bozza di atto aziendale dell’ASP 7 di Ragusa illustrata ai sindaci nella conferenza dei sindaci il 14 settembre 2015 , tenuto conto delle risultanze delle conferenza dei sindaci,

RITIENE, all’unanimità, che l’atto aziendale presentato
sia assolutamente carente di una base dati relativa agli standard qualitativi, strutturali, tecnologici e quantitativi relativi all’assistenza sanitaria come previsto dall’art. 15, comma 13 lettera c) del d.l. 95/2012 convertito nella legge 135/2012 e successive modificazioni;
sia difforme da quanto previsto nel decreto legge del 13/09/2012, n. 158 convertito con L. 189/2012;
sia in contrasto con i principi ed i dettami del decreto dell’Assessorato della salute del 14 gennaio 2015 laddove riduce gravemente ed illogicamente i servizi del Distretto 1 ‘Ospedali Ragusa’ ospedale di 1° livello e di fatto declassandolo a presidio ospedaliero di base;
appare una mera redistribuzione in caselle, senza plausibili criteri e senza una visione strategica che miri a creare il previsto centro di eccellenza e di riferimento;
elimina dal distretto 1 ‘Ospedali Ragusa’ la struttura delle ‘malattie infettive’ che nel report ‘dettaglio per disciplina malattie infettive’ della regione siciliana, Assessorato della salute, DPS, Area Interdipartimentale 4, anno 2013 è risultato per n. ricoveri (868) il secondo in Sicilia dopo l’A.O. di Rilievo Nazionale e di Alta specializzazione Civico-Palermo;
elimina dal distretto 1 ‘Ospedali Ragusa’ la struttura di gastroenterologia, di pneumologia, di diabetologia che seguono la nefrologia già soppressa e svuotando così l’Area Medica con grave rischio e nocumento per la salute dei Cittadini ;
sopprime il Dipartimento di Oncologia del distretto 1 ‘Ospedali Ragusa’ che, storicamente, è stato ed è un punto di riferimento sovraprovinciale , dotato di due acceleratori lineari donati dai cittadini di Ragusa per lo scopo originario, che accompagna il malato oncologico nell’intero percorso terapeutico;
elimina la struttura di otorinolaringoiatria dal distretto 1 ‘Ospedali Ragusa’ e la struttura complessa di ‘farmaceutica territoriale’ arrecando disagi e maggiori costi agli utenti;
nell’ambito della programmazione socio sanitaria rivolta alle problematiche complesse derivanti dalla fragilità appaiono inadeguate le proposte per consentire la cura e l’assistenza;

TENUTO CONTO che
Per il nuovo Ospedale ‘Giovanni Paolo II’, ospedale del Distretto 1 di riferimento di 1° livello, appositamente costruito in zona baricentrica rispetto al territorio provinciale si sono già spesi 47 milioni di euro;

CONSIDERATO che
La normativa vigente prevede che ‘la rete assistenziale ospedaliera “ deve essere ‘resa nota ai Cittadini’

CHIEDE per le considerazioni sopra esposte
al Direttore Generale dell’ASP 7 di Ragusa e al Sindaco di Ragusa, a cui va il sostegno in seno alla conferenza dei Sindaci a sostenere le ragioni espresse da questa conferenza dei capigruppo
di NON adottare il piano aziendale presentato e di avviare un percorso condiviso ed ampiamente partecipato da concludersi in un tempo concordato all’interno del quale integrare il piano con la necessaria e basilare base dati al fine di effettuare scelte razionali e tese al miglioramento dei servizi per una maggiore tutela della salute.
Questa Conferenza dei Capigruppo Consiliari al Comune di Ragusa espressione del massimo consesso Cittadino, all’unanimità, fa voti alla direzione dell’ASP 7 di accogliere la richiesta qui effettuata riservandosi di svolgere un Consiglio Comunale aperto con la Cittadinanza nello spiazzale dell’Ospedale Civile di Ragusa e di impugnare l’atto non concordato presso gli organi di giustizia amministrativa.

GIOVANNI IACONO (presidente del Consiglio Comunale). I Capigruppo Consiliari : CASTRO MIRELLA (Partecipiamo) / MASSARI GIORGIO (PD) / MIGLIORE SONIA (UDC) / MARINO ELISA (Gruppo MISTO) / MORANDO GIANLUCA (Territorio) / SPADOLA FILIPPO (Mov. 5 stelle) / TUMINO MAURIZIO (FI)

di Redazione24 Set 2015 13:09