La Cgil chiede di incontrare il sindaco Nicosia per discutere del Piano Aro

In questi giorni, il sindaco di Vittoria, ha formalmente contestato alla società SEA srl di Agrigento, l’attuale sistema di raccolta dei rifiuti, spazzamento, pulizia spiagge, scerbatura, ecc., che ha portato moltissimi disagi ai cittadini oltre ad una lesione di immagine della Città.
Altresì il sindaco ha chiesto alla SEA un cambiamento di rotta nell’attuale sistema di pulizia e di raccolta dei rifiuti.
La CGIL da quasi 2 anni si è spesa denunciando anche alla Procura della Repubblica del tribunale di Ragusa tutte le inefficienze del servizio e la cattiva gestione del personale.
A nostro modesto avviso, il comune di Vittoria, in qualità di ente committente, non dovrebbe pagare per i servizi non resi o per quelli resi in misura minore rispetto al contratto in essere con la SEA. La situazione sta diventando insostenibile, c’è un aumento costante delle discariche abusive, la raccolta differenziata non decolla (vedasi le basse percentuali), le strade sono sporche, ecc. A fine Settembre scadrà l’attuale appalto dei rifiuti ed invitiamo fin da subito il Comune a non dare eventuali proroghe alla SEA, ma a programmare un servizio pienamente efficiente ed economico, considerato anche, che da circa un mese è stato approvato a Palermo il piano d’intervento ARO. Su quest’ultimo punto, la CGIL, ai sensi dell’art. 5 del D.D.G. n. 2144, dell’art. 19 della Legge Regionale, 8 aprile 2010 n. 9 e dell’ accordo Quadro Regionale siglato il 6 agosto 2013, chiede al Sig. Sindaco del comune di Vittoria, un incontro, convocando tutte le OO.SS. firmatarie di
contratto Nazionale e firmatarie dell’accordo Quadro Regionale, al fine di espletare le previste procedure di concertazione della dotazione del personale. In attesa di una vostra cortese convocazione, distinti saluti.

di Redazione01 Set 2015 09:09