Comiso. Il sindaco chiede chiarimenti alla Regione in merito alla copertura economica dei servizi ENAV

Il sindaco Filippo Spataro chiede chiarimenti alla Regione sulla corretta imputazione in bilancio del milione e duecento mila euro concesso al Comune per la copertura economica dei servizi ENAV fino all’inserimento dell’aeroporto “Pio La Torre” nel contratto di programma 2016/2018.

“Abbiamo chiesto al Dipartimento delle infrastrutture, della mobilità e dei trasporti, servizio 3 – spiega il primo cittadino – se, ai fini di una corretta impostazione di bilancio, il milione e duecento mila euro concesso dalla Regione per lo svolgimento dei servizi ENAV presso l’aeroporto di Comiso è da considerarsi un contributo regionale in favore del Comune quale socio pubblico di SOACO, oppure se con tale trasferimento la Regione ha inteso sostenere per intero i costi dei predetti servizi di torre. Nel caso in cui la Regione propendesse per la prima ipotesi – specifica Filippo Spataro – vorrà dire che il Comune potrà destinare detto importo al sostenimento dei costi per i servizi di torre limitatamente alla propria quota di partecipazione in Soaco (ossia per il 35%), mentre a carico di INTER SAC, socio privato di Soaco, rimarrebbe il sostenimento del restante 65% dei medesimi costi. Qualora la Regione propendesse per la seconda ipotesi – ha concluso il Sindaco – vorrà dire che la Regione, nel sostenere la copertura complessiva dei predetti costi attraverso il Comune, avrebbe agito quale Ente pubblico in sostituzione dello Stato nelle more dell’inserimento dell’aeroporto di Comiso nel contratto di programma 2016/2018.
Di seguito la richiesta in versione integrale
Comiso 09.09.2015 ( L.I )

“In riferimento alla nota prot. 27006 del 25.05.2015 di codesto Spett.le Dipartimento delle Infrastrutture, della Mobilità e dei Trasporti, Servizio 3 – UO – Infrastrutture per Trasporto Aereo, assunta al prot. comunale 0015344 del 29.05.2015, con la quale si comunica che nel Supplemento ordinario della Gazzetta Ufficiale della Regione Siciliana (G.U.R.S.) n. 20 del 15 maggio 2015 è stata pubblicata la Legge regionale 7 maggio 2015, n. 9 (Disposizioni programmatiche e correttive per l’anno 2015. Legge di stabilità regionale), che al comma 6 dell’art. 6 (Disposizioni in materia di assegnazioni finanziarie ai comuni) testualmente recita: “Nelle more dell’inserimento nel programma di servizio dell’ENAV per il triennio 2016-2018, per l’anno 2015, a valere sul Fondo perequativo di cui al comma 2 la somma di 1.200 migliaia di euro è destinata al Comune di Comiso al fine di garantire la continuità dei servizi di assistenza al volo da parte dell’ENAV”, con la presente si chiede di conoscere, i termini della corretta imputazione della spesa in argomento in forza dei quali la Regione interviene nell’erogazione della somma e significatamente:
quale Ente sostitutivo dello Stato per sostenere i costi dei servizi TWR presso l’aeroporto di Comiso nelle more del suo inserimento nel contratto di programma 2016-2018, talchè è da annoverare tra i servizi in conto terzi, ovvero quale contributo in favore del Comune in quanto socio della So.A.Co. S.p.A. (società di gestione dell’aeroporto di Comiso) per concorrere in quota parte ai predetti costi, talchè è da annoverare tra i trasferimenti regionali. Quanto sopra ai fini della imputazione della spesa e della relativa rendicontazione. Si rimane in attesa di cortese e urgente riscontro”.

di Redazione09 Set 2015 14:09