Rilevanza nazionale dell’Aeroporto di Comiso, Lab 2.0: “Ottimo, ma ora si pensi anche ad autostrade e ferrovie”

“Il fatto che il Consiglio dei Ministri abbia inserito lo scalo aeroportuale di Comiso tra quelli di interesse nazionale rappresenta il raggiungimento di un traguardo decisivo per la crescita economica e turistica non solo dell’area iblea, ma dell’intera Sicilia sud-orientale”. E’ il commento del portavoce del Laboratorio politico 2.0, Sonia Migliore, che, appresa la notizia, esprime soddisfazione a nome di tutto il movimento. “Il Lab 2.0 – aggiunge – sempre attento non solo ai temi legati alla quotidianità amministrativa della città di Ragusa, ma anche a ciò che accade nell’intera Isola, è convinto che solo con una seria politica che punti sul miglioramento e l’incremento della rete infrastrutturale sarà possibile far rifiorire la nostra regione. La crescente funzionalità dello scalo comisano, il riconoscimento dell’importanza nazionale e le future politiche per la sua gestione sono tutti tasselli fondamentali nel quadro complessivo delle strategie economiche del territorio”. “Tuttavia – conclude – questo risultato per quanto entusiasmante non è sufficiente ed è importante che la politica regionale si decida una buona volta a occuparsi con vigore di altri due aspetti determinanti per ottenere migliori effetti sia in ambito di incremento turistico che di attività commerciali private: autostrade e rete ferroviaria, infrastrutture delle quali il popolo siciliano sente sempre più il bisogno, soprattutto per il trasporto su rotaie”.

di Redazione29 Ago 2015 12:08