Podismo: a Vincenzo Taranto l’ottava Maratona alla Fidippide

fidipp1Tempo di assoluto rilievo (2 h 47’) per Vincenzo Taranto (No al Doping Ragusa) dominatore dell’ottava Maratona alla Filippide, corsa, come da tradizione, senza riferimenti spazio-temporali, rifornimenti, ecc. Partiti alle 4,30 dall’Antica Stazione di Chiaramonte Gulfi, gli oltre 130 partecipanti hanno affrontato il suggestivo tracciato, praticamente quasi tutto in leggera discesa, fino alla “spiaggia di Montalbano” a Punta Secca, passando dall’altopiano alle contrade Majorana, Cento Pozzi, al castello di Donnafugata, avendo come guida solo la ragnatela dei muretti a secco, l’avanzare del giorno e il battito del cuore. Con loro anche una corposa presenza di “camminatori” (i gruppi Amunì, Siemu a peri, Caminamu e altri), impegnati nel tentativo di emulare, sia pure in versione “soft” l’impresa di Fidippide. Per tutti all’arrivo il sindaco e l’assessore allo sport di S. Croce, insieme con un buon pubblico che ha accomunato nel meriato applauso “agonisti” e non. Alle spalle di Vincenzo Taranto, cui è andato il “Premio Partemide”, Massimo Cassiba, staccato di appena due minuti e Santo Monaco (Placeolum Palazzolo Acreide): un podio di elevato spessore tecnico, testimoniato dagli eccellenti responsi cronometrici. La classifica dei primi dieci prosegue col quarto posto di Sergio Naselli, seguito nell’ordine da Cristian Di Giorgi, Orazio Firrincieli, Carmelo Ursino, Sebastiano Failla, Daniele Scollo e Giovanni Sanzone. In campo femminile netta vittoria, ventiquattresimo posto assoluto e Premio Psaumide per Cinzia Sonzogno, in 3 h 24’ 2’’, seguita a distanza da Flavia Modica (No al doping), e Anna Cavallo (Uisp Vignola)venuta da Capo d’Orlando. fidipp3Il premio Arkia Iblea per l’atleta “meno verde” è andato a Michele D’Errico(Marsala Doc), ventiseiesimo in un tempo di tutto rispetto. La maratona “diversa”, organizzata con la consueta passione e professionalità dallo Csain Ragusa e dalla No al doping e supportata dalla Go-Gren (prodotti ecologici), è stata resa possibile, e sicura, dalla fattiva collaborazione di: assessorato allo sport del comune di Chiaramonte Gulfi, hotel Antica Stazione, comune e Polizia Municipale di S. Croce Camerina, Cives Infermieri Volontari per l’ Emergenza, gruppo Volontari del Soccorso di S. Croce, i volontari della Federazione Cronometristi Iblei e tutti gli altri impegnati sul tracciato di gara, la famiglia Tumino. A loro un grande e sentito ringraziamento da parte degli organizzatori. fidipp2

di Gianni Papa10 Ago 2015 10:08