Museo di Kamarina, in pericolo lo stanziamento dei fondi europei

muskamLa costante crescita nel numero dei visitatori e l’ormai stabile inserimento nel circuito dei grandi musei europei, insieme con gli eccellenti riscontri di “Camarina sotto le stelle”, rendono sempre più evidente lo straordinario potenziale di richiamo “a tutto tondo” di cui dispone il Museo, motivando in pieno la forte preoccupazione del direttore, l’archeologo Giovanni Di Stefano legata alle voci di revoca dei sei milioni di euro già destinati alla zona archeologica dai fondi europei. In un duro, quanto appassionato, comunicato rivela che “si tratterebbe di un disastro per la sopravvivenza del Museo e dell’area archeologica di Camarina, non usufruire dei sei milioni di euro già destinati alla zona archeologica dei fondi europei che sembrano siano stati revocati e che ora speriamo siano riproposti integralmente sulla nuova programmazione. Senza dubbio – prosegue – abbiamo bisogno di finanziamenti straordinari, ma soprattutto necessitano le manutenzioni ordinarie, le somme adeguate per il finanziamento della sicurezza, personale adeguato e soprattutto la possibilità di fare restauri e ricerca”.

di Redazione23 Ago 2015 15:08