AVIS Provinciale: superato l’obiettivo di raccolta previsto per il mese di luglio

avisluglAncora una volta l’Avis Provinciale può dirsi davvero soddisfatta per le cifre di donazioni relativa al trascorso mese di luglio. L’associazione aveva, infatti, fissato in 2790 il numero di donazioni in grado di garantire il superamento delle criticità nel periodo estivo: numero che evidenziava, inoltre, il mantenimento dei precedenti livelli di raccolta. La consueta, straordinaria risposta dei donatori iblei ha consentito di toccare quota 2864, con un surplus di ben 74 donazioni rispetto a quanto previsto. Grazie al risultato fatto registrare, che mantiene anche a luglio la cifra nella media nazionale, è stato quindi possibile garantire l’abituale standard di sicurezza per la zona iblea e, nello stesso tempo, quanto richiesto dalla programmazione regionale. Alla base dell’importante risultato il costante impegno di ogni realtà associativa, la dedizione del personale sanitario, sia associativo sia del servizio trasfusionale ASP 7 di Ragusa, e, ovviamente, l’ennesima riprova del senso di partecipazione di donatrici e donatori iblei: ben supportati dalla valida campagna promozionale “Estate 2015, molto “attenzionata” da media, esercizi e centri commerciali. Un eccellente punto di partenza, ma c’è ancora molta strada da fare prima di metà settembre, quando si potrà ritenere superato il periodo delle criticità estive. Lo ricorda il Direttore sanitario dell’ Avis Provinciale Ragusa, dott. Giovanni Garozzo, invitando a non “abbassare la guardia, perché l’estate è ancora lunga e bisogna assolutamente evitare cali di tensione”.

di Gianni Papa04 Ago 2015 10:08