Rugby: domenica (14,30) col Reggio Calabria per la prima della poule salvezza

Dopo la sosta a conclusione della prima poule, la B di rugby riprende domenica con la prima giornata della poule salvezza, in cui il Padua Rugby sarà impegnato con Reggio Calabria, Svicat Campi, Colleferro, Partenope Napoli e Capitolina Roma nella lotta per evitare le due ultime posizioni, che comportano la retrocessione in C. I biancazzurri guidati da coach German Greco sono l’unica squadra a non avere conquistato punti nella prima fase, ma il dato, in fondo, è meno preoccupante di quanto appaia: innanzitutto perché si riparte alla pari da zero punti, ma anche perché la squadra già nelle ultime gare della poule iniziale, sotto la guida del nuovo tecnico, stava mostrando continui progressi. Logico, quindi, sperare che tali progressi abbiano adesso che no sono più ammessi errori e che ogni incontro è una sorta di spareggio. A maggior ragione se, come si spera, dovrebbe finalmente essere possibile schierare la formazione tipo, evento in pratica mai accaduto finora. Per la giornata d’apertura, nell’impianto di via della Costituzione (ore 14,30, arbitro Costantino di Messina) scenderà il Reggio Calabria, favorito numero uno della poule, cui è stato costretto solamente dalla grossa penalizzazione di partenza. Il quindici reggino ha, infatti, uno spessore tale che avrebbe motivato un ruolo da favorito per la vittoria anche nella poule promozione, pertanto il compito dei ragazzi ragusani si presenta quasi proibitivo: ma questo, ovviamente, non significa partire battuti già prima di giocare e, meno ancora, scendere in campo già decisi alla resa a discrezione. Coach Greco ha curato al meglio la preparazione, e presenterà un quindici determinato a battersi per conquistare i primi punti della stagione: un vero toccasana sia per la classifica sia per il morale del gruppo. ovpadrcCome e più ancora del solito sarà fondamentale il supporto dei tifosi, chiamati a sostenere il Padua in uno dei momenti più difficili e importanti della sua lunga, gloriosa storia.

di Gianni Papa16 Gen 2015 12:01