Il sottosegretario di Stato Faraone a Ragusa per incontrare la segreteria dell’on. Dipasquale

Uno scambio di auguri, programmato dalla segreteria politica dell’on. Nello Dipasquale, divenuto occasione di incontro e confronto politico grazie alla presenza del segretario provinciale del Pd, Giovanni Denaro, dell’ex segretario del Pd di Ragusa, Peppe Calabrese e del sottosegretario di Stato, Davide Faraone. Attorno a Dipasquale tanti amici e simpatizzanti del Partito Democratico, del Megafono e del movimento Territorio che con il deputato regionale hanno condiviso numerosi momenti di impegno politico nel corso degli anni, dalla sua elezione in Consiglio comunale fino all’Ars. Si è parlato anche del recente passaggio dell’on. Dipasquale nel Partito Democratico. A ricordarlo è stato il sottosegretario Faraone rilevando il grande affetto di tante persone presenti all’incontro: “Una grande presenza qui in segreteria, segnale di condivisione rispetto ad una scelta travagliata ma coerente che ha portato Dipasquale ad entrare nel Pd. Un percorso credibile che è stato attraversato da più appuntamenti che hanno visto Nello fare una scelta chiara e netta. Il tema non è che ha cambiato idea Nello, ma il tema è che è cambiato il Pd divenendo un partito che è di condivisione di un percorso per il rilancio del Paese. Noi auspichiamo tanti casi come questi e i dati elettorali che ci hanno visto primeggiare con il 40% dei consenti ci spiegano che abbiamo avviato un percorso giusto. Il Pd ha smesso di rappresentare solo una parte della Sinistra o del Centrosinistra, rischiando di rappresentare solo i ceti garantiti. Abbiamo cambiato per rappresentare la stragrande maggioranza degli italiani”. Da parte di Dipasquale è stato ribadito il massimo impegno per il territorio ibleo: “Era nato come il classico incontro di fine anno per fare gli auguri ma vista la presenza di numerose importanti personalità c’è stato lo spazio per alcuni momenti di utile confronto anche con i ritrovati amici del Pd ibleo. Ho compiuto la scelta che ho ritenuto più giusta per il mio percorso politico ma soprattutto rispetto ad un impegno da rilanciare sul territorio provinciale e regionale affrontando sfide a cui anche il Governo del presidente Crocetta sta lavorando ormai da mesi per raggiunge obiettivi sempre più utili all’isola e ai siciliani. E questo nonostante chi rema ogni giorno contro, chi fa populismo e chi strumentalizza ogni cosa. Atteggiamenti che speriamo restino relegati al 2014. Con il nuovo anno, e con gli auguri di buone feste, vogliamo infatti pensare che si possa lavorare tutti insieme per raggiungere obiettivi condivisi”.

di Redazione20 Dic 2014 18:12