Ennesimo blitz dei Forconi in difesa della casa

“Questa mattina i Forconi di Mariano Ferro ed il Movimento “Riprendiamoci Siracusa” hanno ancora una volta voluto dire no alla macelleria sociale che deriva dalla crisi economica e che raggiunge il suo apice nelle aste giudiziarie.
La famiglia di Amir, caso di una perfetta ed auspicabile integrazione, rischiava di perdere la casa per un debito contratto con la banca per l’acquisto della stessa casa. Cinque anni fa Amir perde il lavoro e non riesce più ad onorare gli impegni presi, una storia come tante altre, che ha l’epilogo che tutti conosciamo, vendita all’asta della casa ossia svendita. Oggi nuove persone si sono uniti ai Forconi per dire no a questo massacro e ciò dà forza alla lotta cominciata dagli stessi.
Vogliamo solo dire che non è tempo di sciacallaggio, Amir ha ottenuto un rinvio che sarà concordato nei prossimi giorni. A breve saranno intraprese nuove forme di lotta che cercheranno di aggregare nuove forze consapevoli di essere nel giusto.
Invitiamo coloro i quali vivono una situazione di difficoltà a rivolgersi ai citati movimenti per non cadere nell’oblio uscendo dallo stato di scoraggiamento che è conseguenziale alla totale assenza della politica, intesa come momento di ascolto delle istanze della base.
Preannunciamo a breve eclatanti azioni se il silenzio perdurasse sicuri di essere nel giusto!”

di Redazione13 Nov 2014 14:11