Calcio: Ragusa ritorno di Coppa a S. Croce, New Team recupera a Floridia

Mercoledì di sudore per due delle tre ragusane dei campionati maggiori, alle prese con delicati impegni esterni. Il Ragusa 2014, provato dal “tris orribile”, due (immeritate) sconfitte interne e un punticino fuori casa, prova a recuperare in Coppa Sicilia a S.Croce, partendo dal successo di misura dell’andata (3-2) dopo un’emozionante altalena decisa soltanto nel recupero. Il meccanismo del valore doppio delle reti segnate in trasferta non lascia certo tranquillo i ragazzi di Salvatore Utro (in forse Milazzo, assente Sansan operato al menisco stamattina), ma il passaggio del turno diventa indispensabile a causa della situazione di classifica e del pessimo (anche se la sfortuna è stata tanta) rendimento delle ultime giornate. Fresco di omologazione, il campo di S. Croce potrà ospitare la sfida (ore 15,30), consentendo ai tifosi di casa come ai ragusani “al seguito” di seguire una sfida prevista vibrante, combattuta e senza pronostico. Per andare avanti Carmelo Bonarrigo e compagni dovranno vincere, anche con un solo gol di scarto se il Ragusa resta a secco oppure segna solo una rete: col 3-2 si va ai supplementari. Il pareggio, oppure una sconfitta di misura segnando tre gol o più, oltre, naturalmente, alla vittoria qualificherebbe invece gli azzurri.
Impegno non facile a Floridia per la capolista di I categoria New Team, chiamata a incrementare la sua straordinaria striscia iniziali di successi nel recupero della gara non disputata per la tempesta di qualche domenica fa. Fabrizio Vacca non si nasconde la portata dell’impegno, ma può disporre dell’intera rosa: un gruppo formidabile, ricco di elementi di categoria superiore e (giustamente) caricato al massimo nel morale e nella determinazione.

di Gianni Papa22 Ott 2014 12:10