Raffica d’aumenti per salvare l’Alitalia

“Dal prossimo primo gennaio sono previsti una valanga di aumenti”, è questa la denuncia del Codacons, che promette di rivolgersi al Tar del Lazio.

I nuovi aumenti ancora una volta eleggeranno i cittadini italiani a “più tartassati” d`Europa. In Italia le tariffe sono cresciute in modo esponenziale, solo nel 2012, infatti, le famiglie italiane hanno visto crescere la loro bolletta elettrica dell’11,2% contro una media europea del 6,6%, mentre per il gas l`incremento è stato del 10,6%, contro il 10,3% del resto d`Europa. Dal primo gennaio pare che gli aumenti riguarderanno un po’ tutti i settori,  i servizi postali, i trasporti locali, i rifiuti e persino caffè, snack e bibite dei distributori automatici, mettendo a segno un colpo durissimo per le tasche delle famiglie italiane, già stremate da due anni di rincari tariffari.

Ciò che risulta più odioso sono proprio gli aumenti dei servizi postali anche perché “con questo provvedimento – dichiara Francesco Tanasi Segretario Nazionale Codacons – si rischia di far pagare agli utenti l’ingresso di Poste Italiane in Alitalia, e quindi il salvataggio della compagnia aerea, esattamente come temevamo. Qualsiasi rincaro delle tariffe postali è ingiustificato e, come tale, sarà impugnato dal Codacons al Tar”.

 

 

 

di test27 Dic 2013 15:12