Una strategia per l’aeroporto di Comiso.

fokker-100 Mercoledi 30 ottobre alle ore 15,30 a Poggio del Sole verrà presentata una possibile strategia per l’aeroporto di Comiso che  appena aperto  fa i passeggeri che ci si aspettava. La compagnia irlandese infatti che al momento è l’unica cliente dello scalo, grazie anche ai prezzi abbastanza bassi, in media riesce ad  occupare  una buona percentuale dei posti sui suoi aerei e questo  ha permesso alla direzione dell’aeroporto di lanciare grida di giubilo. Per la Soaco infatti 10 mila passeggeri al mese sono quasi una vittoria inaspettata ma alla fine di un anno i conti vengono facili facili. Continuando così si arriva a 120 mila e sono pochi. Occorrono soluzioni radicali. Soprattutto occorre far si che lo scalo non sia in esclusiva per la Ryanair e possa servire anche il traffico business che deve raggiungere Roma e Milano.  Ora per far crescere l’importanza dell’aeroporto di Comiso ed il suo traffico passeggeri, la compagnia AerosudFly ha messo a punto un progetto di sviluppo che prevede un notevole incremento dei voli su destinazioni domestiche e non a partire dal prossimo mese di aprile 2014. L’apporto, infatti, della compagnia irlandese Ryanair è certamente necessario ed insostituibile per la promozione della destinazione “Comiso” ma non riuscirà a soddisfare le esigenze dell’imprenditoria che insiste sull’aeroporto degli Iblei che invece necessita di voli sulle città italiane più importanti con frequenze ed orari più consoni all’economia siciliana.

Ma ogni previsione di espansione potrà essere affrontata solo dopo il posizionamento di un aereo a jet all’aeroporto di Comiso, in modo da effettuare collegamenti con le principali città italiane, come Roma e Milano insieme ad altre capitali europee che potranno essere raggiunte con voli su richiesta.

Il progetto di AerosudFly  sarà quindi utile non solo per gli uomini d’affari ma, grazie ad eventuali voli charter verso Comiso, da destinazioni europee, si potrà contribuire anche migliorare il prodotto turistico siciliano. Questo è, fondamentalmente, la ‘ragion d’essere ‘ di AerosudFly Airways, una nuova compagnia aerea registrata a Malta, che  vuole operare dalla Sicilia per gli interessi dei siciliani. Però il  tempo stringe e non  si può tenere nel cassetto un progetto così interessante. Per iniziare le operazioni occorre anticipare al vettore almeno due mesi di contratto di locazione per il velivolo da utilizzare, un Fokker F-100 Jet, configurato con 105/109 posti, tutti in classe economica.

E richiesto quindi un investimento iniziale  che permetterebbe di preparare l’operativo da aprile a ottobre 2104 che nel dettaglio prevede due voli al giorno dal lunedi a venerdi Comiso/Roma/Milano/Comiso  e due volte la settimana, il venerdi sera e la domenica, il  Comiso/Malta/Comiso.

Questo investimento potrà essere coperto con la partecipazione di una quarantina di azionisti,  definiti  privilegiati, che verseranno una piccola quota individuale.

Intanto si sta già organizzando un sistema web per le prenotazioni on line, con un gateway di pagamento dei biglietti con carta di credito, in modo che, ogni posto, sui voli dell’AerosudFly, sarà disponibile in tutto il mondo permettendo alla società di effettuare incassi immediati necessari per proseguire  nel progetto con l’intento, poi,  di far rientrare dall’investimento i nostri soci privilegiati.

Per permettere ad AerosudFly di iniziare ad operare al servizio di Comiso è importante che gli eventuali investitori si impegnino a versare le loro quote entro il prossimo mese di novembre .

Questo darà alla compagnia la certezza di muoversi su un terreno solido consentendole di  siglare il contratto di locazione del velivolo nel più breve tempo possibile.

Infatti per garantire a Comiso il posizionamento di un aereo sono necessari circa sei mesi di tempo che daranno modo alla compagnia di contrattare con il vettore il miglior prezzo e le migliori condizioni.
Inoltre, occorrono tre mesi per organizzare le prenotazione on – line e renderle disponibili, in tutto il mondo,  da gennaio prossimo con uno start-up delle operazioni  di vendita entro aprile 2014.

E bene far notare che, secondo il piano industriale, considerando una operatività di sette mesi da aprile a ottobre 2014, con voli Comiso/Malta/Comiso ( due volte a settimana) e Comiso, Roma e Milano due volte al giorno (cinque volte la settimana) ed una percentuale di occupazione, solo, del 75% dei posti  si otterranno utili interessanti che permetteranno agli investitori privilegiati di recuperare quanto versato.

Per illustrare nei particolari l’iniziativa, essenziale per Comiso, ma che richiede piccoli investimenti ad un numero limitato ( circa 40) di azionisti privilegiati è stata organizzata una riunione, aperta a tutti gli interessati,  che si svolgerà mercoledì 30ottobre alle ore 16,30 presso l’Hotel Poggio del Sole a Ragusa.

Verrà presentato il piano industriale, i probabili costi d’esercizio oltre alle schede operative dei voli su Roma e Milano e dei charter per l’estate.

La partecipazione è libera ma gradiremmo una mail all’indirizzo aerosudfly@gmail.com dando i nomi delle società e delle persone che saranno presenti.

di Redazione24 Ott 2013 17:10

Privacy Preference Center