E’ arrivata la Tares

Tares-300x300Nelle case dei ragusani è arrivato il bollettino della Tares. Subito le polemiche. la prima riguarda il modo per pagarla. Sarebbe stato normale affidare il pagamento alla BAPR che ha la tesoreria del Comune. Ma non è andata così. Infatti le filiali della Banca Agricola non possono prendere i bollettini e rimandano i clienti alla posta. Purtroppo gli uffici postali sono pochi e spesso si creano delle file e poi qualcuno si è chiesto perchè si devono pagare 1,50 euro per la Tares. insomma una tassa nella tassa. Non sarebbe stato gusto invece che il comune tramite la sua tesoreria  incassasse i soldi al netto? Registriamoa anche la protesta dell’Associazione ‘Partecipiamo’ che chiede al Commissario Rizza al Comune di Ragusa di sospendere l’invio delle bollette della TARES.  Il candidato Sindaco Giovanni Iacono chiede : “la Tares dovrebbe entrare in vigore a luglio, con un preciso regolamento che deve prevedere i criteri secondo i quali i Cittadini debbono pagare per ciò che producono e risparmiano, e quindi in rapporto ai comportamenti ‘viziosi’ o ‘virtuosi’ sui rifiuti.

Non mi risulta che ci sia alcuna delibera o regolamento del Comune che anticipa l’applicazione del tributo e le eventuali modalità e non risulta nemmeno che ci sia stata una deliberazione del Consiglio Comunale per le scadenze e il numero di rate.

Poi chiedo al Commissario di dirci  quali servizi si pagano relativamente alla raccolta differenziata, visto e considerato che molti contenitori rimangono pieni per giorni e giorni ? “.

di Redazione04 Giu 2013 20:06

Privacy Preference Center