Ipotesi di truffa per costruttori e acquirenti modicani

villettaLa Procura della Repubblica di Modica ha aperto un’inchiesta sulla concessione dei mutui a tasso agevolato a una cooperativa edilizia che ha realizzato 95 abitazioni. Il fascicolo riguarda la costruzione di villette a schiera che, secondo l’accusa, sarebbero fuori dagli standard previsti dalle norme per la concessione di prestiti regionali. Sono oltre 100 gli indagati, tra proprietari degli immobili e funzionari della pubblica amministrazione, ai quali, a vario titolo, sono contestati i reati di falso, abusivismo edilizio e mutamento della destinazione d’uso. L’autorizzazione del mutuo concesso alla cooperativa, di circa 7,6 milioni di euro, e’ adesso al vaglio della Corte dei conti C’è dunque anche l’ipotesi del reato di truffa aggravata in concorso ai danni di enti pubblici, in particolare la Regione Sicilia, il Comune di Modica e l’Ircac (Istituto regionale per il credito alle cooperative) per oltre 7 milioni 600.000 euro. Una somma ingente che corrisponde al danno erariale, calcolato dagli inquirenti e segnalato alla Corte dei conti di Palermo. Facendo dei semplici calcoli  ci sono almeno 100 gli indagati nella vicenda dell’edificazione di queste 95 villette a schiera realizzate in via Rocciola Scrofani, a Modica. Le altre accuse sono di false dichiarazioni in atto pubblico, abusivismo edilizio e mutamento della destinazione d’uso.   In base all’inchiesta avviata dalla procura e condotta dalla Guardia di finanza dal 2010, le villette sarebbero state edificate, o comunque modificate, sulla base di progetti difformi rispetto a quelli originari, per i quali era stato concesso dagli enti pubblici il finanziamento per mutui agevolati di edilizia di cooperativa popolare. Sarebbero quindi stati variati i parametri dimensionali rispetto a quelli per i quali era stato concesso il finanziamento agevolato dalla Regione, che, sulla base della fondatezza delle indagini dei finanzieri, potrebbe rinegoziare i mutui e riconcederli a tasso ordinario, entro dieci anni dall’accertamento delle presunte irregolarita’.

di Direttore29 Giu 2013 14:06