Secondo il PD il voto……

Peppe Calabrese“Le previsioni elettorali alle amministrative parlavano di momento delicato e difficile per il Pd, ma i dati che vengono fuori dalle urne non dicono questo. I nostri elettori hanno compreso che giochiamo una difficile partita, che a livello nazionale si traduce nel Governo Letta che sta operando con senso di responsabilità per affrontare l’emergenza lavoro, le riforme. Tutto ciò rimanendo alternativi al Pdl”. E’ questa l’analisi fatta dal segretario cittadino del Pd di Ragusa, Giuseppe Calabrese, dopo l’esito della tornata elettorale di domenica e lunedì scorsi. “Una considerazione a parte – aggiunge Calabrese – merita il dato dell’astensionismo, altissimo se lo si raffronta con il fatto che si tratta di una competizione che tocca direttamente la vita locale come le amministrative. Noi del Pd dobbiamo dare voce e speranza a queste persone e convincerle a ritornare al voto per dare fiducia a chi, come noi, è disposto a fare continui passi indietro per il bene comune. E’ già finita l’epoca del “grillismo” che raggiunge dati sì importanti ma non in grado di vincere né di arrivare al ballottaggio. La coalizione di centrosinistra, Pd, Megafono, Udc, vince ovunque e a Ragusa ci prepariamo a governare la città. La lungimiranza del gruppo dirigente del Pd ha fatto in modo che, con senso di responsabilità, si riuscissero ad unire aree progressiste e moderate rispecchiando il cosiddetto modello Crocetta per evitare la frammentazione politica. Abbiamo messo da parte il passato e rilanciato un progetto comune e condiviso. Se il Pd fosse andato da solo come hanno fatto altri di centrosinistra, avremmo rischiato un ballottaggio tra il Movimento 5 Stelle e il centrodestra di Antoci che, come si vede dai dati a livello nazionale, continua ancora ad esistere e non è affatto scomparso. In questo modo, invece, vinceremo al primo turno e governeremo la città con grande serietà e dedizione per la nostra comunità per i prossimi 5 anni. Siamo stanchi di essere attaccati da chi sta lavorando per superare la soglia di sbarramento. Noi vogliamo vincere. E governare bene”.

di Redazione29 Mag 2013 09:05

Privacy Preference Center