Arrestato l’accoltellatore ubriaco

carabinieriii Un venticinquenne tunisino è stato fermato nei pressi della stazione ferroviaria di “Palermo Centrale” dai Carabinieri della Compagnia di Piazza Verdi, dopo che i commilitoni di Ragusa lo avevano inseguito per tutta la Sicilia. Lo straniero, in Italia clandestino e domiciliato a Santa Croce Camerina presso il fratello, poco prima della mezzanotte di ieri, per motivi ancora ignoti, ma probabilmente connessi al troppo alcol bevuto, ha accoltellato mortalmente un connazionale suo coetaneo. Braccato dai carabinieri che in poche ore si sono messi sulle sue tracce, è rocambolescamente riuscito a salire sul pullman per Palermo con due ore circa di vantaggio sugli “inseguitori” che, per recuperare il distacco, hanno chiamato i colleghi palermitani e così il fuggiasco è finito in manette. L’accoltellato, con una profonda ferita al polmone, è stato operato d’urgenza dai medici dell’ospedale di Vittoria (Rg) ed elitrasportato all’ospedale “Papardo” di Messina ov’è tuttora ricoverato in prognosi riservata presso un reparto specializzato in chirurgia toracica.

di Direttore14 Mag 2013 08:05