Spaccatura definitiva nell’Udc della città di Ragusa

Morando e AngelicaLa “separazione consensuale” in atto per l’Udc ibleo si fa più concreta. Dopo il documento trasmesso nelle scorse settimane e firmato da un nutrito gruppo di personalità del partito – anche di spicco, come l’ex presidente della Provincia di Ragusa, on. Antoci – nel quale si comunicavano numerose autosospensioni, si è svolta stamane, presso la Sala Commissioni del Comune, una conferenza stampa tenuta da due dei tre consiglieri comunali dell’Unione di Centro: Filippo Angelica e Gianluca Morando.
L’occasione è servita a comunicare alla stampa la decisione di proseguire nella fuoriuscita dal partito di provenienza per confluire in un nuovo movimento che, da subito, sarà impegnato nella competizione elettorale del 10 Giugno.
Si tratta del “Movimento Civico Ibleo”, il cui promotore è proprio l’on. Franco Antoci, che raccoglie gli autosospesi di cui sopra e l’associazione politico-culturale Pensare Ibleo dell’ex Fli Enzo Pelligra.
“Non abbiamo condiviso – spiega Angelica – l’impostazione che i vertici locali del Partito hanno dato alla gestione dello stesso, soprattutto nelle fasi a ridosso dei tavoli politici per discutere di amministrative ed alleati. Abbiamo lamentato l’eccessivo verticismo e l’accentramento di decisioni che hanno reso l’Udc ibleo meno democratico di quanto auspicassimo e per tale ragione ci sembra naturale procedere per questa strada, presentando una lista che concorrerà alle elezioni, ponendo al centro del proprio programma il tema della ‘famiglia’, come abbiamo cercato di sottolineare anche nella scelta grafica per il logo del Movimento”.
Lavoreranno, hanno spiegato, per stilare un programma da sottoporre ai possibili alleati anche se non escludono di poter decidere di presentare un loro candidato a sindaco.

di Leandro Papa04 Apr 2013 14:04