Primarie sì, primarie no. Territorio rinvia ancora. Ma la scadenza è domani.

Cosentini DipasqualeRinviata a venerdì sera, alle ore 19, la riunione degli esponenti del movimento Territorio che dovranno decidere se partecipare o meno alle primarie del centrosinistra per l’individuazione di un unico candidato sindaco per Pd, Udc e Movimento Megafono.
Intanto, questi tre soggetti politici si incontreranno oggi pomeriggio, presso la sede del Pd di Ragusa, per completare la redazione della carta degli intenti ed il programma da far sottoscrivere ai candidati alle primarie.
Problema: per quanto ne sappiamo o, meglio, stando a quel che dice il segretario cittadino del Pd, il termine ultimo per presentare la propria candidatura alle primarie è fissato per venerdì alle 19 (al più tardi). Quindi, ci chiediamo, il movimento ha un’effettiva necessità di incontrarsi per decidere oppure la decisione è già presa e l’incontro sarà solo l’adempimento una semplice formalità? Inoltre, per quanto possiamo comprendere che il leader del movimento, l’on. Nello Dipasquale, si trovi impegnato a Palermo in complesse questioni che sono oggetto di discussione all’Assemblea Regionale (il che giustificherebbe il rinvio dell’incontro), abbiamo il sospetto che si possa trattare di una exit strategy “educata” per mettere la parola fine alla questione primarie e liberare dall’imbarazzo il Giovanni Cosentini che da oltre un mese è in piena campagna elettorale.
Un’eventuale, quanto poco probabile, proroga alla scadenza, invece, potrebbe essere risolutiva per farci comprendere, in anticipo, come andranno le cose.
Tuttavia, dalla sede del Partito Democratico, al momento, fanno intendere che la partita non potrà che chiudersi domani alle 19. In una o nell’altra sede di partito.

di Leandro Papa04 Apr 2013 15:04