Del muro parliamone con i candidati

via-paestumIl comitato   No Muro di via Paestum informa che la proposta di eseguire una “prova tecnica di traffico”,  il sabato 06/04/2013, approvata in un primo momento dalla Commissario Dott. Margherita Rizza, trova una battuta d’  arresto.

Infatti, dicono quelli del comitato, prima di incontrare La Commissario avevamo incontrato il Prefetto al quale si era chiesto il perché le Ferrovie avessero disertato il secondo incontro dove si sarebbe dovuti discutere sulla percentuale di rischio attuale del passaggio a livello.

S.E. il Prefetto, ci ha assicurato che dopo le feste pasquali avrebbe ricontattato Ferrovie, proprio per ricordare loro l’ impegno preso all’ importante e prestigioso tavolo di mediazione al quale avevano preso parte.

Quindi abbiamo incontrato la dott. Rizza, ed in quell’  incontro si conveniva sulla opportunità di una prova su strada , per così dire!

Dopo aver parlato con noi La Commissario si è sentita con il Prefetto, che La ha aggiornata sulla Sua iniziativa.

Questo induceva la dott. Rizza a meditare meglio sulla prova di viabilità e a vincolare qualunque decisione(la Chiusura definitiva)all’ esito del secondo incontro con Ferrovie.

Ribadiamo che la decisione di chiudere via Paestum veniva presa 20 anni fa quando transitavano sulla linea ferrata 50 treni giornalieri, e l’ impianto era gestito a mano.

La stessa opera sostitutiva, il cavalca ferrovia di via Epicarmo, a parer nostro fu inappropriata, una soluzione troppo distante dal problema!

Ricordiamo infatti che oggi transitano solo 8 treni “passeggeri” al giorno ,più 2 merci, per lo più, completamente assenti dalle 20:00 alle 06:00 ed in tutti i festivi,(e chissà quanti in futuro!) e la città si è forse per scelte poco meditate, ma ormai incontrovertibili, sviluppata tantissimo proprio a ridosso di via Paestum.

Si rinegoziano trattati internazionali, si riesce a far recedere dai propri intenti la NATO, bloccando il MOUS, e non riusciamo a discutere e a rinegoziare l’accordo con le Ferrovie!

Forse manca l’ interlocutore politico all’  altezza del compito? Ah già oggi il comune è senza politica ,senza Sindaco!

Forse La Commissario non può fare altro che eseguire quanto lasciatogli in eredità da tutte le precedenti amministrazioni!?

Siamo fortunati le facce sui manifesti elettorali sono le stesse che abbiamo visto negli ultimi 20 anni, che hanno messo la polvere sotto il tappeto!

Nessuno e ribadisco nessuno dei futuri candidati a Sindaco e a consigliere, stanno considerando di occuparsi direttamente della vicenda ,che ricordo riguarda direttamente venti mila ragusani e che indirettamente colpisce la viabilità e la sicurezza di tutta Ragusa.

Nessuna dichiarazione pubblica di appoggio alla nostra battaglia, nessuna discesa in campo diretta, nessuna presa di posizione collettiva da parte di tutti i partiti !

Se alla prossima riunione con il Prefetto ci presentassimo assieme a tutti i candidati a Sindaco ?

Se non ci occupiamo di questi che sono veri problemi, ma di cosa vogliamo parlare?

Noi cittadini sentiamo di avere un forte senso di responsabilità,ecco perché ci adopereremo fino all’ ultimo per scongiurare la chiusura al transito di via Paestum, ringraziamo ancora una volta S.E. il Prefetto Dott. Vardè,e la Commissario Dott. Rizza per l’ ascolto e la collaborazione che ci stanno fornendo.

di Redazione05 Apr 2013 23:04

Privacy Preference Center