Modica, controllo straordinario del territorio

Posto di controllo2Un imponente servizio di controllo del territorio, predisposto nel quadro di una intensificazione dei controlli preventivi conseguenti ai recenti accadimenti delittuosi avvenuti a Modica e Scicli, è stato eseguito ieri dai Carabinieri della Compagnia di Modica nel territorio dei Comuni di Scicli, Modica e Pozzallo. Per tutta la giornata del 4 marzo, infatti, 40 militari dell’Arma modicana si sono succeduti in attività di perlustrazione dell’intero territorio della Contea eseguendo posti di controllo sulle principali arterie stradali. Nel corso dell’attività di controllo alla circolazione stradale, durante la quale i Carabinieri hanno fermato e sottoposto ad accertamenti 125 autovetture e 220 persone, sono state denunciate a piede libero 5 persone, 4 a Scicli ed 1 a Modica. A Scicli, i militari della locale Tenenza Carabinieri – al termine di accertamenti eseguiti con l’ausilio di due apparati etilometro, hanno deferito in stato di libertà G.A. (32 anni) e N.R. (26 anni), entrambi sciclitani. Il primo, sottoposto a controllo mentre viaggiava a bordo della sua autovettura, si è rifiutato di sottoporsi all’accertamento del tasso alcoolemico venendo, quindi, denunciato ai sensi dell’art. 186 comma 7 del Codice della Strada. Il secondo denunciato, invece, dopo essere stato sottoposto ad esame del tasso alcoolemico, è stato condotto presso l’ospedale “Maggiore” di Modica per l’esecuzione di esami di laboratorio che hanno evidenziato come stesse guidando in evidente stato di alterazione psicofisica conseguente all’assunzione di sostanze stupefacenti del tipo ‘cannabinoidi’. Nel corso della perquisizione cui è stato sottoposto nell’immediatezza del controllo stradale il giovane è stato trovato, peraltro, in possesso di 1 grammo di hashish che è stato subito sottoposto a sequestro. Sempre a Scicli i Carabinieri dell’Aliquota Radiomobile, nel quadro di mirato servizio ispettivo, hanno denunciato in stato di libertà 2 Sorvegliati Speciali di Pubblica Sicurezza per violazione degli obblighi connessi alla anzidetta Misura di prevenzione. Il 1° – L.U. 53 anni – è stato sorpreso dai Carabinieri in compagnia di altri personaggi censurati nonostante lo specifico divieto impostogli dall’autorità giudiziaria. Il 2° – L.T. F.T. 49 anni – si è invece reso irreperibile in occasione dei vari controlli notturni cui è stato sottoposto dai militari dell’Arma presso la sua abitazione sciclitana. Una 5° persona è  stata, invece, denunciata dai Carabinieri della Stazione di Modica per guida in stato di ebbrezza alcoolica. Si tratta di P.V. 30enne pozzallese, risultato positivo all’esame alcoolemico cui è stato sottoposto mentre viaggiava a bordo dell’autovettura del padre. Gli accertamenti ospedalieri hanno, poi, confermato quanto emerso dal controllo preliminare con etilometro eseguito dai Carabinieri che hanno, quindi, sottoposto a sequestro l’auto e ritirato la patente di guida al giovane. A corollario dei controlli su strada, finalizzati prevalentemente alla ricerca di sostanze stupefacenti ed alla prevenzione dei reati in genere, sono state elevate 24 contravvenzioni al codice della strada con il ritiro di 3 documenti di guida. Sono state, altresì, eseguite 25 perquisizioni domiciliari a carico di soggetti destinatari di misure di prevenzione e di sicurezza.

di Redazione05 Mar 2013 12:03