A Torino per il Salone del Gusto

>

Nonostante la crisi sia energetica che economica, fortunatamente, il settore alimentare riesce a tenersi a galla abbastanza bene.
Ora va molto di moda il Bio o comunque tutto quelle che è certificato a garanzia di qualità e di salubrità. La nostra provincia, da sempre, ha saputo imporsi in settori così delicati dove la concorrenza è spietata. Ma i nostri prodotti non temono confronti. Basta pensare al Dop Monti iblei o al Ragusano Dop.
E così il Comune di Ragusa, in qualità di capoluogo della provincia, sosterrà la partecipazione, dal 22 al 26 settembre prossimo al Salone del Gusto Terra Madre a Torino, del Libero Consorzio Comunale di Ragusa, di Slow Food Ragusa e dei 3
Consorzi di Tutela, per valorizzare a livello internazionale i prodotti di eccellenza del territorio Ibleo. L’iniziativa è stata voluta dall’assessore allo Sviluppo Economico e vicesindaca Giovanna Licitra.
A essere coinvolti sono il Consorzio dell’olio d’oliva EVO Dop Monti Iblei, con le tre interessanti cultivar Tonda Iblea, Moresca e Verdese presenti in diverse zone della provincia, il Consorzio del formaggio Ragusano DOP, prodotto con latte di vacca
modicana (Presidio Slow Food) e il Consorzio di tutela Cerasuolo di Vittoria Docg che si occupa della promozione e valorizzazione della Docg Cerasuolo di Vittoria e Cerasuolo di Vittoria Classico. Quest’ultimo consorzio rappresenta la gran parte dei
produttori delle province di Ragusa, Catania e Caltanissetta. Nella provincia iblea, le aree di produzione ricadono nei Comuni di Ragusa, Vittoria, Comiso, Acate, Chiaramonte Gulfi e, Santa Croce Camerina.
Ampio risalto sarà dato alla biodiversità che caratterizza il territorio ibleo dalla quale provengono cinque prodotti Presidi Slow Food. Sono la cipolla di Giarratana, il sesamo di Ispica e la fava cottoia di Modica per quanto riguarda le specie vegetali,
mentre l'asino ragusano e la bovina modicana rappresentano due razze autoctone dell’area iblea.
Al Salone del Gusto sarà presente la Comunità Slow Food di Modica per la tradizione del pane di casa.

di Direttore07 Set 2022 09:09