Conferenza di fine anno in Prefettura

>

Il Prefetto di Ragusa Giuseppe Ranieri ha tenuto la conferenza stampa di fine anno con la partecipazione del
Procuratore della Repubblica, del Questore, del Comandante provinciale dei Carabinieri e del Comandante provinciale della Guardia di Finanza, sulla situazione dell’ordine e della sicurezza pubblica in provincia.
Al riguardo, il Prefetto ha tracciato un bilancio delle attività di controllo e vigilanza del territorio evidenziando la diminuzione complessiva del 12,6% dei reati di tipo “predatorio” (furti rapine, danneggiamenti, incendi dolosi ecc.)
rispetto al corrispondente periodo dell’anno 2020, risultato conseguito a seguito di un’accresciuta attività di prevenzione e controllo del territorio, attuata con il concorso di tutte le Forze di polizia, dovuta anche all’attuale emergenza sanitaria. Riguardo poi alle attività criminali, è stata evidenziata la ripresa, anche in
conseguenza della fine dei diversi lock down, dell’attività di spaccio su strada di stupefacenti, con particolare riferimento ai luoghi di aggregazione giovanile che ha condotto, nell’anno 2021, a diverse operazioni di polizia giudiziaria conclusesi con l’arresto di alcuni responsabili e il sequestro di notevoli quantitativi di sostanze
psicotrope. Il fenomeno continuerà ad essere oggetto di capillare analisi e costante attenzione.
Particolarmente intensi sono stati i controlli interforze finalizzati alla verifica del rispetto delle misure di contenimento della pandemia e sull’obbligatorietà del green pass. Solo ieri, 20 dicembre, ad esempio, sono state controllate 569 persone nonché 87 esercizi commerciali e sono state sanzionate ben 81 persone perché non indossavano la “mascherina”, I suddetti controlli proseguiranno con maggiore incisività durante le festività natalizie anche in relazione alle annunciate, più restrittive misure di contenimento della pandemia che il Governo nazionale adotterà nei prossimi giorni. Il Prefetto ha avuto modo di sottolineare, fra l’altro, il grande impegno profuso
dalle Forze di polizia e dalla Capitaneria di porto nella gestione del fenomeno
migratorio che in questa provincia ha fatto registrare nel 2021 complessivamente 57
eventi sbarco/trasferimento, di cui 22 sbarchi da navi a seguito di soccorso in
mare, 21 trasferimenti di migranti sbarcati in altre province e 24 sbarchi da navi
quarantena, in occasione dei quali i migranti sono stati sottoposti, con la
collaborazione dell’Azienda Sanitaria Provinciale, a specifici protocolli sanitari per la
prevenzione della diffusione del COVID-19. In particolare, sono stati eseguiti 52
provvedimenti di espulsione del Prefetto e 428 decreti di respingimento del
Questore. Nel corso della conferenza è stato fatto anche cenno alla recente
recrudescenza degli episodi delittuosi nel Comune di Vittoria sui quali sono in
corso approfondite indagini, coordinate dalla Procura della Repubblica di Ragusa
che, come rappresentato dal Procuratore della Repubblica, hanno già sortito i primi
risultati. Al termine della conferenza stampa il prefetto non ha voluto rilasciare interviste. Ecco il commento del direttore

di Direttore21 Dic 2021 23:12