Quasi un blitz

>

L’on Aiello, ora sindaco di Vittoria, si era recato ieri sera, giovedì, in Prefettura per un colloquio con il Prefetto in merito alla difficile situazione in cui si trova la sua città. Stamattina, però, si è registrato un altro fatto criminale. Una rapina che per fortuna si è conclusa senza feriti ma, da come si era messa, poteva davvero andar peggio, La città sta affrontando una crisi che non  si aspettava e lo stesso Aiello, che non ha ancora rodato la macchina amministrativa, sembra in difficoltà. A questo si aggiunge una delicata situazione politica interna a causa della elezione inaspettata di un rappresentante delle opposizioni a presidente del Consiglio Comunale. E oggi, e questa è la notizia del titolo, il Prefetto Ranieri è andato, senza preavviso, a fare una visita a palazzo Iacono. Con lui i massimi vertici  delle forze dell’ordine provinciali. Cosa si siano detti non lo sappiamo ma a quanto pare il rappresentante dello Stato, oltre ad assicurare la massima attenzione alla situazione, ha invitato i rappresentanti della politica locale a non trascendere e quindi a non dare adito a polemiche che dai social passano presto  ai fatti. Insomma quasi una ramanzina ma quello che è accaduto a Vittoria non si può sistemare con qualche buona parola. E’ importante ridare dignità alle istituzioni, ora soprattutto che sono state legittimamente scelte dalla popolazione ma occorre dare tranquillità. La città non è nuova a fatti del genere ma è sempre riuscita ad isolare i facinorosi e i malviventi. Al sindaco diciamo quello in qualche modo ha suggerito il prefetto. Poche parole e azioni concrete e meno che mai affidare la comunicazione ai social, Il sindaco diciamo noi è il primo cittadino e a loro serve sempre il buon esempio nei fatti e nelle parole.

di Direttore26 Nov 2021 22:11