E meno male che c’è!!

>

La compagnia Ryanair ha annunciato che a partire dal 17 dicembre e per i prossimi mesi coprirà la tratta Comiso – Roma Fiumicino con voli giornalieri che fino a marzo saranno oggetto di una promozione a tariffa agevolata, previa prenotazione entro il 12 novembre.  Si tratta della settima tratta operata da Ryanair su Comiso, dopo Milano Malpensa, Bergamo Orio al Serio, Pisa, Bologna, Bari, Bruxelles.   La possibilità di volare da Comiso verso la Capitale si era interrotta lo scorso 15 ottobre, dopo che Alitalia, che garantiva la tratta in qualità di vettore assegnatario del bando sulla continuità territoriale, ha cessato tutte le attività. Sono state  messe in campo, dicono alla Soaco, tutte le sinergie tra Mit, Regione siciliana, Enac, Comune di Comiso  affinché questo bando così importante e strategico per la  realtà aeroportuale iblea potesse stare in piedi . Però  i tempi necessari a completare la procedura per pubblicare la nuova gara sulla Gazzetta Ufficiale europea non saranno brevi. Nel frattempo Ryanair, dopo che il Ministero ha liberato la tratta su Roma dal vincolo di esclusività legato al bando, si farà carico di coprirla a beneficio di tutti coloro che hanno necessità di viaggiare su Roma per ragioni personali, di lavoro, di salute, oltre che per raggiungere l’hub di Fiumicino per scali internazionali. Purtroppo c’è da dire che due voli giornalieri da e per Fiumicino, con i  dati di traffico di Comiso, non riescono ad essere sostenibili da nessuna compagnia aerea e  Alitalia praticamente non li ha mai operati. Non c’era dunque il rispetto della continuità  territoriale che invece era considerata una conquista per il territorio perché impegnava contrattualmente la compagnia ad operare i voli per tutto il periodo stabilito nel bando, ad un prezzo stabilito a priori non suscettibile di variazioni, nemmeno acquistando il biglietto il giorno prima della partenza. Inoltre il collegamento non deve essere un mero collegamento da navetta ma deve assicurare anche altri servizi essenziali per il territorio, come il trasporto delle persone in barella, dei radio farmaci e delle merci. Nel frattempo i vertici di Soaco annunciano l’andamento assolutamente positivo del trend dei passeggeri all’aeroporto di Comiso nei prossimi mesi, con tutti i dati in aumento rispetto allo stesso periodo del 2019, prima dell’inizio della pandemia: anche ad ottobre si registra un aumento dei passeggeri del 7% rispetto al 2019 e del 162% rispetto al 2020.

di Direttore09 Nov 2021 22:11