Ragusa dice NO alla violenza sulle donne

25 NOVEMBRE – Nella serata di oggi il prospetto del Comune di Ragusa sarà illuminato in rosso e arancione in occasione della Giornata Internazionale per il Contrasto alla Violenza sulle Donne. A disporlo è stato il sindaco Peppe Cassì che ha dato il proprio assenso ad una richiesta della Consulta Comunale Femminile e della Consulta comunale Giovanile che hanno proposto al Capo della civica amministrazione di illuminare con i colori simbolo della Giornata il Palazzo di città. I due organismi consultivi comunali, non potendo organizzare in occasione di tale ricorrenza delle iniziative pubbliche, a causa dell’emergenza sanitaria, hanno deciso di sensibilizzare l’opinione pubblica con un foglio informativo. “In occasione della Giornata Internazionale per l’Eliminazione della violenza contro le donne, la Consulta comunale Femminile e la Consulta comunale Giovanile, come già avvenuto lo scorso anno, vogliono esprimere la propria vicinanza nei confronti delle donne che subiscono quotidianamente ogni tipo di violenza (fisica, sessuale, psicologica). Vogliamo ribadire proprio a tutte le donne un messaggio chiaro e semplice: non siete sole, perché esistono mani che aiutano e orecchie che ascoltano. Quest’anno inoltre vogliamo condurre un’azione di comunicazione e divulgazione dei contatti di emergenza, nazionali e locali, attraverso un foglio informativo, realizzato nel segno dell’arte e della bellezza, per il quale abbiamo coinvolto l’artista Elisa Alescio, del Collettivo Ocra. Il foglio informativo è uno strumento di diffusione e conoscenza sia del contatto di emergenza nazionale, promosso dalla Presidenza del Consiglio dei Ministri – Dipartimento per le Pari Opportunità, sia i contatti delle Associazioni presenti sul territorio ragusano, che quotidianamente da anni lavorano al fianco delle donne. La Consulta Femminile e la Consulta Giovanile si impegnano a fornire la massima diffusione dei contatti e sperano in una pronta e attiva condivisione da parte di tutta la comunità ragusana”.

Riteniamo pertanto utile fornire tutti i contatti utili al servizio delle donne. Numero di telefono 1522, il servizio è gratuito, anonimo e attivo 24 h su 24, Sul sito internet www.1522.eu è possibile chattare direttamente con operatrici specializzate in richieste di aiuto e sostegno alle vittime di violenza e stalking. È possibile scaricare anche l’App 1522 sul cellulare e chattare in maniera anonima e sicura con le operatrici, avviare una chiamata, leggere consigli. Disponibile inoltre l’app della polizia YouPol per segnalare casi di violenza sulle donne. Le segnalazioni anche in forma anonima consentiranno la geo-localizzazione in modo da offrire un concreto supporto alle donne in pericolo. La donna è sacra, è patrimonio della vita, patrimonio degli uomini. Patrimonio, non proprietà, e come tale va amata, tutelata e rispettata. Quando si superano questi confini, si entra in un contesto identificabile con una sola parola: viltà.

Contatti locali:
CENTRO ANTIVIOLENZA

Centro antiviolenza “Il pettirosso” RAGUSA
Centro affiliato alla Rete nazionale anti Violenza e anti Stalking 1522
Contatto tel. 0932 19.11.744 – 388 6544106 e 328 12.400.80
Telefono cellulare per l’utenza: 333 66.43.43.9

SPORTELLI ASCOLTO
Sportello Ascolto “La Casa delle Donne” RAGUSA
Aderente alla Rete Regionale “Gruppo Zero” della Rete Nazionale Reama e Gruppo Grevio.
Partner del Centro Antiviolenza “Work in Progress” di Floridia (SR) iscritto e accreditato Regione Sicilia e al 1522
Contatto tel. 334-18.60.264 – E-mail: lacasadelledonnerg@libero.it
Sportello Donna Antiviolenza RAGUSA
Contatto tel. 333/105.108.4 (assgruppod@gmail.com).

di Stefano Ferrera25 Nov 2020 14:11