Furbetti del cartellino. L’Asp di Ragusa avvia l’azione disciplinare contro un suo dipendente

L’Azienda Sanitaria di Ragusa, appena appresa la notizia, dagli Organi di stampa, dell’arresto di un dipendente dell’Asp, in servizio presso il poliambulatorio di Vittoria – via Gen. Cascino – che nonostante risultasse in servizio, avendo timbrato il proprio badge, era assente dal proprio posto di lavoro, ha immediatamente attivato un’azione disciplinare nei confronti dello stesso.

Infatti, la nuova normativa – Decreto legislativo n. 75 del 2017 e n.118 del 2017, prevede, in questi casi, la sospensione, in via cautelare dal servizio, senza stipendio, entro 48 ore dalla scoperta della falsa attestazione di presenza.

La Direzione Strategica dell’Asp ringrazia le Forze dell’Ordine e la Procura della Repubblica per quanto fatto.

di Redazione12 Mag 2018 08:05