Santa Croce, Libera…mente con le scuole per ricordare le vittime della mafia

Impegno per la legalità e commemorazione: questi i sentimenti che portano alla “Giornata Nazionale della Memoria e dell’Impegno in Ricordo delle Vittime delle mafie”, quest’anno per la prima volta istituzionalizzata, e che si terrà in tutta Italia domani 21 marzo. Il primo giorno di primavera per ricordare coloro che hanno perso la vita per mano della vigliaccheria tipica dei mafiosi.
A Santa Croce, l’associazione Libera…mente entra in scena invitando tutti ad un vecchio e sentito appuntamento, cui parteciperanno i ragazzi delle scuole Camarinensi: i tre alberi di carrubo della piazzetta adiacente alle poste, simboleggianti le iconiche personalità di Falcone, Borsellino e Don Pino Puglisi, torneranno a ricevere le attenzioni degli studenti, i quali dedicheranno a questa particolare giornata i loro personali pensieri. Messaggi che le fronde dei tre arbusti accoglieranno benevoli dalle mani di chi un giorno vorrebbe vedere la propria terra libera da ogni sopruso.
Alberi, bambini, pensieri e parole contro le mafie: un mix già visto, ma che non può certo annoiare. Si tratta di un appuntamento che si rinnova, per l’associazione Libera…mente. Di precedenti e repliche se ne possono ricordare, aldilà della dedica degli stessi tre alberi, voluti proprio dai ragazzi di Libera…mente; come, ad esempio, il 19 luglio 2010, quando per la prima volta i tre alberi furono addobbati con pensieri e ricordi dei grandi uomini che quel giorno venivano commemorati.
L’appuntamento sarà quindi per domani alle 10:00, presso la piazzetta di Via Pirandello (accanto alle Poste). Saranno presenti anche alcune classi dell’Istituto Comprensivo Psaumide.

di Carmelo Dipasquale20 Mar 2017 13:03