Corfilac, la città di Ragusa vuole incontrare Cracolici

Bisogna “promuovere un momento di confronto politico tra i capigruppo consiliari per discutere  sul futuro del Corfilac e concordare una linea di azione comune per salvaguardare l’attività dell’importante consorzio di ricerca ragusano”. Questa la ragione d’essere della riunione di consiglio svoltasi questa mattina al Comune di Ragusa.
Unanime la posizione espressa da tutti i partecipanti all’incontro che è stata quella di difendere a tutti i costi il futuro del Corfilac, considerato un’eccellenza iblea nel campo della ricerca della filiera lattiero-casearia siciliana.
Due le proposte per avvicinare i vertici regionali: convocare un Consiglio Comunale aperto, da tenersi direttamente al Corfilac, a cui verrebbero invitati anche i vertici regionali, le sigle sindacali, la deputazione regionale iblea e quella di programmare; oppure muoversi per organizzare un incontro a Palermo con i vertici della Regione con la presenza dei capigruppo consiliari ed il presidente del Corfilac Salvatore Barbagallo. Fra le due linee, ha prevalso la seconda opzione.
Ora resta da vedere quando sarà possibile avere la possibilità di incontrare Cracolici; su questo fronte si starebbe già muovendo il presidente del Consiglio comunale, Antonio Tringali, il quale si è detto soddisfatto per le’sito della seduta mattutina.

di Carmelo Dipasquale08 Nov 2016 15:11